Basket II centro haitiano passa al Besiktas mentre il presidente Marino, alle 17, darà il benvenuto al lituano Lydeka si presenta ai tifosi del Brindisi E Lalanne saluta La squadra di coach Vitucci si prepara per la sfida casalinga contro Milano PalaPentassuglia di Antonio RODI BRINDISI - Il dado è oramai tratto. Ancora poche ore, infatti, poi il trasferimento di Cady Lalanne al Besiktas sarà reso ufficiale. L'oramai ex giocatore della Happy Casa ha infatti raggiunto l'accordo con il club turco ed è già stato sottoposto alle visite mediche, resta solo da stabilire l'eventuale "buyout" che andrà nelle casse del sodalizio di contrada Masseriola. Una "entrata" che, immediatamente dopo, sarà reinvestita per l'ingaggio del sostituto del centro di nazionalità haitiana. Su questo versante il nome più gettonato resta sempre quello di Erik Mur-phy, ma non è l'unico giocatore che la dirigenza sta vagliando. Il nazionale finlandese, attualmente in forza ai francesi del Nanterre, è il candidato numero uno a sostituire Cady Lalanne, ma come spesso avviene dal cilindro potrebbe venir fuori la classica sorpresa. Una cosa, però, è certa: oggi pomeriggio se ne saprà molto di più. Alle 17,00, nella sala stampa "A.Corlianò" del PalaPentassuglia, è stata infatti indetta una conferenza stampa nella quale il presidente Fernando Marino non solo presenterà Tautvydas Lydeka ma farà anche il punto della situazione sulle vicende che hanno caratterizzato le ultimissime ore. E magari dare l'ufficialità del passaggio di Lalanne al Besiktas, svelando nel contempo il nome del nuovo acquisto della Happy Casa. Nel frattempo, agli ordini di Francesco Vitucci, la squadra continua a lavorare sodo in vista dell'impegno di domenica in casa contro l'Olimpia Milano. Dopo aver affrontato i campioni d'Italia della Reyer Venezia, i biancazzur-ri sono attesi dall'indiziata numero uno alla conquista del tricolore, mentre dopo la pausa del 18 e 25 febbraio, Cardillo e compagni andranno a rendere visita dapprima alla leonessa Brescia, quindi alla Scandone Avellino. Nel breve volgere di quattro partite Brindisi andrà ad incrocerà le lame con le formazioni che oggi occupano i primi quattro posti della gra- duatoria. Il tutto a precedere lo scontro salvezza di domenica 18 marzo con la Vuelle Pesaro oggi fanalino di coda del campionato. E fondamentale, però, pensare ad un impegno per volta. Intanto la gara con l'EA7 poi tutto il resto. Brindisi è reduce dal passo falso rimediato in laguna che un po' di amaro in bocca l'ha pure lasciato per ciò poteva essere ed invece non è stato. Domenica si andrà all'assalto del team guidato in panchina da Simone Pianigiani, la quale domani sarà impegnata in Eurolega all"Alexander Nikolic Hall" di Belgrado (l'arena intitolata ad uno dei grandi maestri del basket slavo), sul campo della Stella Rossa Belgrado. Dopo aver perso a Varese, nell'ultimo turno campionato la formazione lombarda è tornata al successo battendo senza particolari difficoltà Capo d'Orlando (91-54 il punteggio alla sirena del 40'), in un match giocato con energia, concentrazione e difesa, permettendo così di metterlo in cassaforte rapidamente