Basket: si chiude con un successo la fase di Champions dei sassaresi Dinamo, un mezzo sorriso Batte i russi ma si "sposta" in Europe Cup DINAMO SASSARI 101 ENISEY 94 I Banco di Sardegna Sassariì: Spissu 12, Bamforth 10, Planinic 19, Devecchi ne, Pierre 17, Jones 1, Hatcher 8, Polonara 3, Picarelli, Stipcevic 12, Gallizzi ne, Bostic 19.Ali. Pasquini. ^^^^^ I Krasnoyarsk: Dowdell 10, Lyons 12, Hilliard 12, Gudumak 10, Komissarov 4, Liutych 24, Braimoh 14, Goldyrev, Kanygin 2, Pichkurov ne, Meiers 4, Zakharov2.AII.Okulov. ¦ Arbitri: Ylmaz (Tur), Zapolski (Poi) e Kardum (Cro). ¦ Parziali: 31-26; 50-48; 76-65. I Tiri liberi: Sassari 27/40; Krasnoyarsk 19/23.1 Percentuali di tiro: Sassari 32/65 (10/31 da tre, ro 10 rd 20); Krasnoyarsk 32/65 (11/28 da tre, ro 15 rd 28). di Rok Stipcevic nel 2018 dopo l'infortunio alla mano destra (ovazione del pubblico) ed è una prova di grande sostanza con 12 punti in 22 minuti. Ma si fa male Shawn Jones dopo una caduta e va in ospedale: oggi si saprà se è un infortunio recuperabile per il Sassari. La centesima partita di Federico Pasquini da allenatore è una vittoria dol-ceamara: 101-94 sul-l'Enisey Krasnoyarsk, arrivato per cercare il colpaccio. Il successo mette in equilibrio il bilancio del coach-gm (50 vittorie) e della Champions ma ormai sarà Europe Cup per la differenza canestri col Murcia. La vittoria saluta la prima partita Un'entrata di Josh Bostic, al debutto al Serradimigni [gloriacalvi] match di domenica contro Bologna. Coach Pasquini ha dato segnali precisi, iniziando con Spissu, Bamforth, Bostic, Pierre e Jones. L'avvio è stato sciolto e sicuro: 9-0 dopo 2' e 14-4 al 4' con Planinic entrato al posto di Jones caduto malamente dopo un tentativo di schiacciata. I russi hanno iniziato a recuperare con Lyutich: 16-12 e 33 pari al 12'. Bostic ha fatto vedere di essere anche un buon attaccante, 15 punti nel primo quarto da tutte le posizioni: 31-24 al 9'. La seconda parte. Un break di 10-0 ha portato avanti il Krasnoyarsk: 39-43 al 16' ma Bostic e Spissu hanno replicato per il vantaggio a metà gara e nel terzo quarto il play sassarese e Pierre hanno ridato giri al motore del Banco: 62-53 al 25'. Con più precisione dalla lunetta la partita sarebbe finita prima (27/40) e invece nonostante gli 8 punti di un rinfrancato Hatcher e il +14 al 34' è stata battaglia. Difesa dura e due triple di Dowdell per il 97-92 a 35" dal termine. Ci ha pensato Spissu dalla lunetta a scrivere la parola fine. Giampiero Marras RIPRODUZIONE RISERVATA