Culpepper tutto fermo Un'incognita il recupero Basket. La Pallacanestro Cantù non si sbilancia sulla diagnosi L'ipotesi più accreditata per il rientro dopo l'infortunio è con Avellino LUCA PINOTTI CANTÙ La Pallacanestro Cantù prende tempo e non si sbilancia sui tempi di recupero di Randy Culpepper, infortunatosi lunedì sera nel posticipo contro Varese. Masi lavora, in una corsa contro il tempo, per riaverlo il 4 marzo contro Avellino, alla ripresa del campionato. Il giocatore si è già sottoposto a una risonanza magnetica e a un'ecografia, ma i risultati non sono stati ancora svelati: «Meglio prendere ancora un giorno di riflessione per tutte le valutazioni del caso», fa sapere la società. In attesa di certezze Oggi è comunque atteso un comunicato con la diagnosi dello staff medico sulla precisa entità dell'infortunio al mignolo della mano destra della guardia americana e tutte le previsioni (e le cautele) del caso sul suo possibile ritorno in campo. Una cosa è certa, l'infortunio non e gravissimo, ma sicuramente imporrà circaun mese di stop al folletto statunitense. Il dito è rotto - l'ha scritto lo stesso Culpepper sul proprio profilo Insta-gram - e ha assicurato i suoi tifosi sul fatto che tornerà presto in campo. Resta quindi da definire la forbice temporale di questo «presto», tra tempi tecnici, volontà del giocatore e indicazioni dello staff medico. I più attenti ricorderanno un precedente canturi-no: Michele Mian riuscì addirittura a convivere con un inf ortu-nio simile, con un dito steccato a riposo e fasciato durante allenamenti e partite, senza in pratica fermarsi mai. Da escludere comunque la presenza di Culpepper sabato a Trento contro l'Aquila, qualche piccolissima chance in più potrebbe averla per il derby dei quarti di finale di Coppa Italia a Firenze contro Milano di venerdì 16, ma - a dirla tutta - siamo nel campo delle ipotesi un pelo av- ventate. E allora arriva a fagiolo la sosta post-Final Eight, visto che dopo l'appuntamento fiorentino ci sarà la pausa di campionato per gli impegni della Nazionale nelle qualificazioni per i Mondiali, il 23 febbraio contro i Paesi Bassi, il 26 contro la Romania - con Burns e Crosariol convocati dal et Sacchetti. Una pausa che riporterà- dopo Trento - le squadre di serie A e Cantù in campo solo il 4 marzo, quando Cantù sarà impegnata in casa contro laSidigasAvellino. È quella la possibile data del rientro - o dell'avvicinamento al campo - di Culpepper. Occhio a Crosariol e Parrillo Non è quindi un periodo fortunatissimo per Cantù sotto il profilo degli infortuni. Recuperato Bums dopo lo stop contro Sassari e Cremona è arrivata la tegola Culpepper. Anche Crosariol, già a mezzo sei-vizio nel derby, non stabenis-simo: lamenta un fastidioso dolore alla schiena, ieri alla ripresa qualche acciacco anche per Par-rillo, ma nel caso di "Sasà" la situazione non desta preoccupazioni. L. Spo. Il dito infortunato di Randy Culpepper è il mignolo della mano destra foto andrea butti