Champions, la Dinamo supera l'Enisey ma rischia di perdere Jones La Dinamo vìnce ma Jones va ko I sassaresi battono l'Enisey, il centro finisce in ospedale di Andrea Sini » SASSARI Meno male doveva essere un allenamento, o poco più. Quaranta minuti di lotta senza esclusione di colpi, un infortunio forse grave causato da un fallacelo, 63 tiri liberi tirati, svariati falli tecnici e antisportivi fischiati, un numero imprecisato di sprangate tirate su entrambi i lati del campo. Dinamo-Enisey Krasnoyar-sk, gara inutile con entrambe le squadre già eliminate, chiude il girone di Champions League tra strepiti e colpi di cannone. Jones ko. La Dinamo batte la squadra siberiana superando quota 100 punti (101-94) ma è costretta a rivolgere ancora una volta il proprio sguardo (preoccupatissimo) verso l'infermeria: Shawn Jones, abbattuto da Meiers mentre andava a schiacciare dopo 2' di gioco, è finito in ospedale per accertamenti dopo essere caduto rovinosamente sul parquet. Con capitan Devecchi ancora fermo ai box, la preoccupazione in vista della delicata gara di domenica contro la Segafredo Bologna è massima. La partita dei rimpianti. Quello con i russi doveva essere un buon allenamento e in effetti, infortuni a parte, così è stato: Pa-squini ha dato un po' di riposo agli uomini più "usurati", ha potuto vedere i passi avanti di Bostic (19 punti e tante altre cose interessanti, alla sua seconda uscita con la Dinamo) e ha approfittato per inserire nuovamente nelle rotazioni Stipcevic (27 minuti, 12 punti segnati). I sassaresi chiudono al quinto posto a pari punti con Murcia, eli- minati soltanto in virtù della differenza canestri: decisivo il +1 a favore degli spagnoli. Da mangiarsi le mani. Quaranta minuti di lotta. Pasqui-ni tiene in tribuna Tavernari e in panchina Hatcher, mandando Spissu in quintetto. La partenza di biancoblù è bruciante (9-0). Meiers tocca duro Jones che va in contropiede a schiacciare e i siberiani accendono il motore colpendo da oltre l'arco. Liutych e compagni si rifanno sotto (21-17), ma Bostic e Planinic trovano il canestro con facilità e a 3 ' dalla prima sirena i sassaresi sono a +9 (26-17). Si rivede in campo Stipcevic, il Banco resta in pieno controllo e nonostante qualche errore di troppo dalla lunetta arriva alla fine del primo periodo sul 31 -26, con Bostic già a quota 15. La quadra russa torna immediatamente in partita: l'ispiratissimo Liutych firma la parità a quota 33, poi la difesa di Bostic manda in tilt Hilliard che commette un fallo antisportivo. Polonara schiaccia nel traffico e scalda il palazzetto (39-33), poi arriva una serie di errori sia da sotto (con Planinic) che da fuori (Bamforth e Hatcher) e l'Enisey piazza il break: il quintetto con tre piccoli del Banco non va e Gudumak prima pareggia poi mette la freccia per il 39-41 a 5'04" dal riposo. A metà gara è 50-48, poi dopo il riposo il Banco propone qualche buona difesa, con Spissu che accelera (57-51). Bostic esce con 4 falli, ma Bamforth migliora la qualità dell'attacco e a 5'35" dalla terza sirena il vantaggio è nuovamente di 9 punti (62-53). Planinic sbaglia l'impossibile dalla lunetta, l'Enisey però fa fatica a trovare la via del canestro e allora ad allungare il break è proprio 0 centro croato, con Stipcevic che L'ultima gara del torneo, inutile per la classifica, è una lotta senza esclusione di colpi Allarme rosso in vista della gara di domenica contro Bologna con una tripla e due tiri liberi firma il +14 (76-62). La Dinamo si presenta sull'ultimo rettilineo sul 76-65. Hatcher finalmente si sblocca con 8 punti di fila, poi si accende anche la difesa e Pierre completa un super recupero con la schiacciata dell'86-72 a 6'27" dalla fine. Il Banco tira i remi in barca, con Krasnoyarsk Il Banco saluta la competizione chiudendo a pari punti con l'Ucam Murcia La squadra spagnola passa il turno grazie al+1 ottenuto nella differenza canestri che non molla e a 3'45" torna in partita sull'86-80 con la tripla di Kommissarov. La tensione sale e tra una botta e l'altra, Pierre e Planinic riescono ad allungare respingendo gli assalti di Dow- 101-94, ma il conto di questo "al- lenamento" potrebbe essere sa-dell e Hilliard. La Dinamo vince latissimo. '^' BASKETBALL CHAMPIONS LEAGUE 13» GIORNATA CLASSIFICA pt Ieri è terminata la prima fase. te prime quattro del girone si qualificano agli ottavi, ta quinta e la sesta accedono alla Fiba Europe Cup. te ultime due sono eliminate. Shawn Jones viene abbattuto da Meiers. A destra, il centro americano a terra (fotoservizio di Mauro Chessa)