«Potremmo tornare sul mercato» Coach Pasquini aspetta notizie sul suo lungo titolare. «La partita? Bene, ora pensiamo a Bologna» Federico Pasquini di Mario Carta » SASSARI La preoccupazione per le condizioni di Shawn Jones, vittima di una durissima botta, prevale sulla soddisfazione per la vittoria. «È stato portato subito in ospedale - spiega a fine gara il coach della Dinamo Federico Pasquini -, ha preso una botta brutta, molto brutta. Aspettiamo notizie, ancora non possiamo pronunciarci». Ma non ha escluso il ritorno sul mercato alla ricerca di un lungo, mentre per il mancino di Miami si sussurrava di possibile frattura all'osso sacro. Anche la squadra aspetta notizie positive. Ieri ha dimostrato una grande unità con una grande prova d'insieme. Sei uomini in doppia cifra, «ma soprattutto - spiega il tecnico dei sassaresi -, mi interessava dare minuti a Rok e continuare nell'inserimento di Bostic». Obiettivi raggiunti, mentre Hatcher sembra ancora in difficoltà. «Magari in avvio - sostiene Pasquini -, ma con l'andare del match è stato importante anche in difesa e nel finale si è visto in attacco». Incassati i complimenti del coach ospite Oleg Okulov («Brava Sassari, ha meritato. Noi eravamo esordienti, ci te- nevamo, c'è stato equilibrio ma la differenza l'hanno fatta i tanti liberi per la Dinamo e le troppe palle perse da noi»), Federico Pasquini si dice soddisfatto per la gestione degli attacchi, e soprattutto per il fatto che quando i siberiani si sono avvicinati «non abbiamo avuto paura come in altre occasioni con finali punto a punto e momenti di sfiducia, abbiamo fatto la cosa giusta con due palloni dentro. La soluzione più semplice ma anche la più efficace». Domenica Bologna all'ora di pranzo in casa, poi una pausa da sfruttare al meglio. «Domenica contro Bologna - conclude Pasquini-, dai miei voglio la stessa intelligenza offensiva di oggi e nuovi miglioramenti in difesa. Poi vedremo, soprattutto perché aspettiamo di poter valutare la situazione di Shawn Jones. Oggi abbiamo dovuto inventare suani quintetti piccoli, domani non so. Pensavamo di aver chiuso col mercato, di essere aposto, invece...» Ql QZ 31-26 19-22 ARBITRI Yilmaz (Tur) - Karrlum (Cro) - Zapokki (Poi) VENEZIA. VITTORIA CON BEFFA Vittoria con beffa per Venezia (nella foto Johnson), che martedì ha battuto 92-91 l'Estudiantes Madrid nell'ultimo turno di Basketball Champions League, ma esce per la classifica avulsa, che punisce anche gli spagnoli: entrambe le squadre, con 8 vittorie e 6 sconfitte,'retrocedono'in EuropeCup. EUROCUP, REGGIO EMILIA AVANTI Missione compiuta per Reggio Emilia che batte 75-68 l'Asvel Villeurbanne nell'ultima giornata della Top 16 di Eurocup e conquista il primo posto del girone H. La squadra di Max Menetti, trascinata da un grande Amedeo Della Valle (nella foto), approda ai quarti di finale della competizione. CHAMPIONS. AVELLINO FUORI Dopo Sassari e Venezia, la Championssaluta anche l'ultima italiana ancora in corsa: la Sidigas Avellino fallisce il passaggio agli ottavi uscendo sconfitta dal parquet della Telekom Bonn per 79-74. La squadra di coach Sacripanti (nella foto) prosegue il suo cammino in Europe Cup.