Basket, Eurotega L'inferno di Belgrado attende l'Olimpia Pianigiani: «Bel test per valutare i progressi» Meneghini reduci da tre successi nelle ultime quattro partite, «ma raggiungere i play off - dice il coach - è impossibile» SERVIZIO All'interno Coach Pianigiani A DISPOSIZIONE Pianigiani e Thedore Ci sarà anche Micov Eurolega Round 22 L'AX scende nell'inferno di Belgrado «Proviamoci» ¦ Milano TORNA in campo nell'infuocato clima di Belgrado l'Armani Exchange per il secondo appuntamento consecutivo di Eurolega lontano dal Forum. Per ora i milanesi hanno espugnato il campo avversario solo in Spagna, vincendo nell'ordine a Valencia, Vitoria e Barcellona, adesso cercheranno di proseguire il loro momento positivo da 3 vittorie nelle ultime 4 gare con il viaggio in un tempio del basket come il Pionir, intolato alla memoria del mitico Aleksandar Nikolic. L'Olimpia riavrà a disposizione sia Vladimir Micov che Jordan Theodore. «Per noi è un ulteriore test di solidità per verificare le nostre capacità di esprimerci in trasferta - dice coach Pianigiani -. L'esperienza di giocare al Pionir è unica: il pubblico riesce a spingere la squadra a dare qualcosa in più». L'allenatore milanese, conscio che ormai è impossibile raggiungere i playoff, vuole comunque rendere utile la sfida: «I nostri progressi a livello mentale e di fiducia in noi stessi vanno confermati sul campo. Vincere in trasferta sarà essenziale da qui alla fine della stagione, sia in Eurolega, per migliorare la nostra posizione e costruire una base per il futuro, che in campionato dove gli scontri diretti saranno tutti fuori. E poi nei playoff». Diretta alle 190 su Eurosport Player e su Radio Polis (www.radiopolis.it). Sandro Pugliese