BASKET SERIE A 0RE12ASASSARI MOTIVAZIONI DOPO QUESTA GARA IL CAMPIONATO SI FERMA NOI VOGLIAMO CHIUDERE CON UN SUCCESSO CHE CONSOLIDI IL NOSTRO QUINTO POSTO «La Virtus è al completo Ci sarà un salto di qualità» Ramagli «Daremo continuità ai nostri miglioramenti» LEADER Alessandro Gentile, il miglior realizzatore della Virtus (Ciamillo) Massimo Selleri ¦ Bologna IMPEGNO MERIDIANO per la Virtus che oggi a mezzogiorno giocherà in trasferta a Sassari. Si tratta di una gara che di fatto chiude un ciclo, con il campionato che ritornerà tra 20 giorni dovendo fermarsi per consentire prima lo svolgimento della final eight e poi alla nazionale azzurra di continuare il suo cammino verso i mondiali del 2019. La V nera arriva a questo appuntamento con un ruolino di marcia più che invidiabile avendo infilato 7 vittorie nelle ultime 8 gare con una striscia positiva di 4 successi consecutivi. Risultati che valgono l'attuale quinto posto, ed è chiaro che l'obiettivo è quello di consolidare questo buon momento facendo un ulteriore passo in avanti in classifica. «Il nostro è stato sicuramente un periodo positivo - spiega il coach bianconero Alex Ramagli - e questo è un bene e anche se siamo stati aiutati da un calendario più semplice, abbiamo comunque cavalcato il momento nel migliore dei modo possibile. Chiudere questo ciclo con un altra buona prestazione sarebbe comunque importante». Con la squalifica scontata da Alessandro Gentile e con la guarigione di Klaudio Ndoja da un problema alla mano, la Segafredo si presenta al gran completo all'appuntamento. «Andiamo in Sardegna con tutti gli effettivi e questo è importante. I momento di emergenza vanno vissuti con grande positività e spesso le difficoltà vanno vissuti come una opportunità. Noi abbiamo saputo cogliere questa situazione indirizzandola nella direzione che volevamo. Se, però, l'emergenza si prolunga diventa faticoso compensarla per questo aver ritrovato tutti i miei uomini è una bella notizia, anche se Ndoja non è ancora in una situazione ottimale». SASSARI vive una situazione opposta alla Virtus, la formazione allenata da Pasquini ha un rendimento inferiore rispetto alle aspettative della vigilia e in questa seconda fase dell'anno dovrà trovare le vittorie per risalire la china e trovare le vittorie per agguantare la partecipazione ai playoff. Tra i sardi resta in dubbio fino all'ultimo la presenza del centro Shan Jones. «La Dinamo ha una forte impronta offensiva e in queste settimane sta distribuendo in modo leggermente diverso le conclusioni, utilizzando con intelligenza un giocatore efficiente come Pierre, mettendo anche lo stesso Bostic spalle a canestro contro avversari di taglia più piccola e registrando una crescita molto importante di Pla-ninic, che da backup dei lunghi è diventato a tutti gli effetti una vera forza d'urto nelle ultime cinque o sei partite. Logico che andrà in cerca di una vittoria per ria- Awersari «Hanno tanti giocatori di talento anche se stazionano ancora ai margini della zona playoff» prire un ciclo, perché la qualità del roster obiettivamente la orienta verso la zona playoff, anche se in questo momento sta combattendo in posizioni che sono un po' ai margini». Arbitrano Rossi, Borgioni e Galasso. L'anticipo Gutierrez-Sutton decisivi, Trento batte Cantù ¦ Bologna TRENTO si rimette in corsa per i playoff battendo Cantù nell'anticipo della quarta giornata di ritorno. A fare la differenza è stato Jorge Gu-tierrez rientato dopo la squalifica per la rissa avvenuto nella partita della Virtus e che ha visto coinvolto anche Alessandro Gentile e Dome-nique Sutton. Le altre partite. Ieri: Tren-to-Cantù 85-76. Oggi: Cremona-Venezia, Brindisi-Milano, Capo d'Orlando-Reggio Emilia, Avellino-Pistoia, Varese-Brescia, Pesaro-Torino. Classifica: Brescia, Avellino, Venezia e Milano 26; Virtus Bologna 22; Torino 20; Cantù, Cremona, Sassari e Trento 18; Reggio Emilia 16; Varese 14; Brindisi e Pistoia 12; Capo d'Orlando 10; Pesaro 8.