BASKET SERIE A ULTIMA SFIDA PRIMA DELLA SOSTA L'ASSENZA DI MARKOISHVILI PORTA A UN BALLOTTAGGIO ATRE PER DUE POSTI: STAMATTINA SI DECIDERÀ CHI VA IN TRIBUNA TRA NEVELS, CHRIS WRIGHT E LLOMPART Grissin Bon, ora non rovinare tutto A Capo d'Orlando una partita da non fallire per continuare a coltivare il sogno dei playoff COSÌ IN CAMPO BETALAND CAPO D'ORLANDO GRISSIN BON REGGIO EMILIA ARBITRI Carmelo Lo Guzzo Lorenzo Baldini Matteo Boninsegna ¦ Panchina BETALAND Ali. Gennaro Di Carlo 1 Alibegovic U Ihring ¦ Panchina GRISSIN BON Ali. Max Menetti 4 Mussini 5WrightX Daniele Barilli RIUSCIRANNO i nostri eroi a non rovinare tutto? Riusciranno a non dare, come hanno già fatto troppe volte, un calcio ai secchi di latte che hanno appena munto e riempito in modo abbondante? Riusciranno ad evitare quei cali di tensione che hanno creato tanti problemi in partite teoricamente abbordabili? Riusciranno, insomma, a regalarsi tre settimane piene di serenità? Tante domande a cui la Grissin Bon dovrà dare una risposta oggi alle 18 sul parquet di Capo d'Orlando. Dove i biancorossi chiuderanno una seconda fase della stagione in cui sono riusciti a ricostruire i loro sogni dopo l'inizio disastroso. E dove possono piazzare un blitz che sarebbe importan- tissimo nello sprint finale verso i playoff che inizierà a marzo quando si tornerà in campo dopo la lunga sosta per la Final Eight di Coppa Italia e le partite della nazionale. Siciliani in piena crisi La Betaland arriva da 7 sconfitte ha il peggior attacco della serie A e sarà priva del play Maynor QUELLO di Capo d'Orlando, infatti, è un passaggio che può rivelarsi fondamentale. Perché nella tabella di marcia biancorossa, che necessita di 8 successi nelle ultime 12 partite di serie A per coltivare speranze di playoff, quella di Capo d'Orlando è tra le partite da non fallire. E le cifre dovrebbero regalare un po' d'ottimismo. Per- ché i siciliani arrivano da 7 sconfitte consecutive (l'ultimo successo risale al 17 dicembre, 67-66 con Brindisi), hanno il peggior attacco del campionato (67,5 punti a partita), saranno privi del play titolare Eric Maynor, infortunatosi domenica scorsa a Milano e hanno Delas che sta preparando le valigie per andare a Varese. Una squadra, insomma, che ha diversi problemi. La Grissin Bon, dal canto suo, non avrà Markoishvili, alle prese con un ginocchio dolorante, ma il vero problema sarà quello di andare in campo con la stessa cattiveria mostrata con Villeurbanne. Evitando di sottovalutare gli avversari. Evitando, soprattutto, di rovinare tutto quello che è stato costruito negli ultimi due mesi.