Nuovo scalpo eccellente Gli uomini di Caja addomesticano la Leonessa che scende dalla vetta Delirio a Masnago, Varese umilia Brescia ¦ Varese PUNGE, la zanzara Avramovic (nella foto). Aleksa il serbo svolazza leggiadro attorno la criniera della Leonessa, sempre pronto a pizzicarla per prelevarne i fluidi vitali. Sente l'odore del sangue, nella notte di Masnago: è eccitamento puro per la guardia di Varese che ingaggia un eterno e a tratti violento faccia a faccia con David Moss. L'avvio di match vede il numero 4 biancorosso piazzare due triple fotocopia in uscita dal blocco alto e imporre il suo marchio di garanzia, grazie al quale Varese si prende la 25esima sfida ufficiale contro Brescia. Già, Brescia. La Germani soffre. Oh, quanto soffre: non sembra nemmeno la capolista, in un Tempio che arde e brucia. E se non fosse per uno strepitoso nonché stoico Marcus Landry, il derby lombardo potrebbe chiudersi dopo i primi 10 minuti per manifesta superiorità avversaria. Tanto che già nel secondo quarto la Opejobmetis passeggia su un 3-2 difensivo messo in piedi da coach Andrea Diana che è più morbido del burro. Così la squadra guidata da Attilio Caja piazza l'astronomica cifra di 10 triple su 16 tentativi nei soli primi 20 minuti: dato ancor più sbalorditivo se si pensa che fino a oggi, in stagione, Varese ha tirato con il non proprio stratosferico 33,6% da 3. LA SECONDA metà gara è solo una questione di tempo: una formalità cui i padroni di casa adempiono con facilità, anche senza l'infortunato Cameron Wells. Il cronometro per Brescia, invece, sancisce la peggior prestazione stagionale della Leonessa, che oltre a perdere il confronto, perde anche la testa della classifica superata da Avellino, Venezia e Milano. Fernando Di Cristofaro Varese Brescia 29-18,63-39,84-56 VARESE: Cairi 7, Pelle 7, Ferrerò 9, Okoye 18, Vene 8, Avramovic 29, Tambone 2, Natali 6, Larsonl 1 , Paravicini 3, Bergamaschi 0. Ali: Caja. BRESCIA: L. Vitali 6, M. Vitali 16, Hunt 8, Moore 6, Landry 20, Sacchetti 5, Moss 8, Veronesi 0, Ortner 3, Mastellari 0. Ali: Diana. Arbitri: Sahin, Sardella, Borgo. Note Tiri da 2: V 18/28, B 18/37. Da 3: V 15/32, B 9/27. Tiri liberi: V 19/21, B 9/14 Rimbalzi: V 46, B 21. Assist: V 23, B 13. Palle perse: V 19, B 11. Recuperate: V 6, B 11. Usciti 5 falli: nessuno.