BASKET SERIE A AL PALADELMAURO FINISCE 101-71 PER LASIDIGAS CHE SI CONFERMA IN TESTA ALLA CLASSIFICA Disastro biancorosso FUTURO PROSSIMO «TRA TRE SETTIMANE CI ASPETTA UNA PARTITA IMPORTANTE PER LA SALVEZZA CHE VA COSTRUITA CON LE VITTORIE E NON SPERANDO NELLE DISGRAZIE ALTRUI» FABIO MIAN NON E' RIUSCITO A RIPETERE LA BELLA PROVA CONTRO CREMONA. LA GUARDIA BIANCOROSSA E' INCAPPATA IN UNA DELLE SUE PARTITE ABULICHE E SENZA GRINTA La trasferta di Avellino finisce con un -30 punti The Flexx La squadra regge solo un quarto Avellino Pistoia SIDIGAS AVELLINO: Zeri-ni 8, Wells 8, Fitipaldo 7, Sabatino 3, Leunen 9, Scrubb13, Filloy 2, D'Ercole 2, Rich 18, Fesenko 18, Ndiaye 13, Parlato. Ali. Sacripanti. THE FLEXX PISTOIA: Della Rosa 3, McGee 12, La-quintana 7, Mian 2, Ga-spardo 14, Onuoha 2, Magro 6, Diawara 3, Moore 17, Ivanov 5. Ali.Esposito. Parziali: 24-17; 51-35; 80-56. Arbitri: Mazzoni, Caiazza, Grigioni. Note: tiri da due Avellino 28/46, Pistoia 23/47. Tiri da tre Avellino 12/25, Pi- stoia 5/18. Rimbalzi Avellino 40, Pistoia 30. Maurizio Innocenti PISTOIA ha ballato per un solo quarto, poi è stato un La pausa Adesso le Final Eight daranno modo al gruppo di recuperare assolo di Avellino. Bella forza potrebbe dire qualcuno da una parte c'era la prima della classe, dall'altra una squadra che lotta per non retrocedere e in emergenza è chiaro che non ci fosse partita. Un aspetto che certamente va preso in consi- derazione e nessuno dice che Pistoia dovesse sbancare Avellino, ma come sempre c'è modo e modo di perdere e la The Flexx ha scelto quello peggiore ovvero senza lottare. I biancorossi hanno retto, se così si può dire, nel primo periodo dove entrambe le difese non erano quello che si dice il massimo.. LE ENTRATE a canestro fioccavano da una parte e dall'altra come se davanti non ci fosse nessuno. Un gioco, però, che avvantaggia chi ha maggiore talento e più forza offensiva per cui Avellino che infatti chiude avanti di 7 punti (24-17). Nel secondo quarto inizia il calvario di Pistoia che rima- ne schiacciata dalla potenza degli avversari sotto canestro. Fesenko prima e Ndiaye diventano indiscussi signori e padroni del pitturato. La The Flexx è in balia di Avellino, subisce per 16 punti da alley oop e 14 schiacciate e come se non bastasse Scrubb martella la retina da tre punti come se non ci fosse un domani. La Sidigas imperversa e Pistoia è alle corde senza nessuna reazione. Il match, di fatto, si chiude già a metà del quarto quando la squadra di coach Sacripanti arriva a più 15 (38-23). I biancorossi sono incapaci di difendere sotto, sui pick and roll e dall'arco e per Avellino diventa tutto troppo facile. IL TERZO e quarto periodo servono solo ad allungare l'agonia per Pistoia anche se gli avversari non infieriscono più di tanto visto che il risultato è ormai in cassaforte da tempo. Avellino pur non volendo accelerare scappa via sui 24 punti di vantaggio (71-47) anche perché di fronte non trova nessuno ostacolo. I due coach danno spazio a tutti e in campo si vedono anche i giovani che possono così farsi un po' le ossa. Per quanto riguarda la partita si aspetta solo la sirena finale con Avellino che pensa già alle Final Eight di coppa Italia e alla sfida contro Cremona e con Pistoia che spera nella pausa di recuperare gli acciaccati e prepararsi alla gara contro Varese, quella sì decisamente importante e da vincere per continuare la corsa salvezza.