LE INTERVISTE: IL COACH AMAREGGIATO PER LA MANCATA VITTORIA NONOSTANTE LA SQUADRA ABBIA FINALMENTE MOSTRATO CHIARI SEGNALI DI REAZIONE Di Carlo: «Persa una battaglia importante dopo una settimana difficile» lottato fornendo quei segnali di vita che da tempo mancavano e che nella pausa che adesso ci apprestiamo ad affrontare possono tornare utili». Visti questi problemi elencati perché Alibegovic impiegato soltanto due minuti e mezzo? «Quando è stato chiamato in causa non si è dimostrato pronto. I giocatori devono imparare ad accettare le mie scelte anche se mi rendo conto di essere attaccabile in questi casi. La scelta di limitare le rotazioni è nata proprio per vedere chi in campo riusciva a darmi quello che chiedevo e sino a due minuti dalla fine è stato rosi» Anche se non numeroso però un pubblico che si è fatto sentire. «Il pubblico ci ha dato energia e devo ringraziarlo. Purtroppo non abbiamo vinto ed avrei tanto voluto proprio per loro». Questa sconfitta è paragonabile a quella contro Ven-tpils? «È diverso rispetto alla partita di Coppa persa in casa. Oggi energeticamente siamo andati giù e questo non è possibile prevederlo. Oggi non abbiamo avuto la forza di andare fino in fondo. Nell'ultima partita casalinga di coppa ci siamo spenti mentalmente, stasera credo sia stata più una questione fisica». < >>-------«f In doppia cifra. Ikovlev è stato tra i protagonisti della prima parte del match Antonio Puglisi CAPO D'ORLANDO Non nasconde la propria soddisfazione Coach Menetti in sala stampa. «Siamo soddisfatti e faccio i complimenti ai miei giocatori perché venivamo da una settimana durissima con il passaggio ai quarti in Euro Cup. Ci tenevamo a questi due punti anche per dimenticare la brutta prestazione dell'andata. La partita è stata dura e avremmo potuto andare sotto ma abbiamo sempre avuto la consapevolezza di poter arrivare nel finale punto a punto e giocare poi sull'emotività di Capo d'Orlando». Poi con un Della Valle così nel finale. «Se Della Valle si è acceso nel finale lo deve a tutti i suoi compagni per quello che hanno fatto in difesa». Definire amareggiato coach Gennaro Di Carlo è un eufemismo: «Abbiamo perso una battaglia importante. Tutto si è deciso nell'ultimo quarto ma durante la settimana abbiamo avuto tanti problemi. Atsur non si è allenato, Faust è uscito per crampi, Campani è ancora in fase di inserimento e Sotjanovic si è già fermato due volte dopo il suo rientro. Purtroppo quando la partita sfugge arrivi sempre un attimo dopo e non abbiamo difeso come dovevamo su Della Valle nel finale. La squadra ha comunque