Pianeta Olimpia Vittoria e vetta, Milano ora pensa alla Coppa Italia Pianigiani: «Poco brillanti? L'Eurolega ti toglie il sangue» ¦ Milano LA VITTORIA di Brindisi ha permesso a Milano di rimanere in vetta alla classifica con il gruppetto di testa assottigliato a tre unità dopo il ko di Brescia a Varese. 14 vittorie in 19 partite per i biancorossi che ora hanno iniziato a destinare tutte le loro attenzioni sulla Coppa Italia che sarà di scena da giovedì al Mandela Forum di Firenze. Il trofeo per l'EA7 inizie-rà solo venerdì, con il quarto di finale con Cantù in programma per le 18. Il giorno di pausa dopo la doppia trasferta di Belgrado e Brindisi è servito a recuperare un po' di energie, da oggi inizierà il lavoro dedicato alla Coppa Italia. Sarà la solidità difensiva la chiave per portare di nuovo a casa il trofeo già vinto nelle ultime due edizioni: «Il nostro rendimento difensivo in Italia è migliore non solo per il valore degli avversari rispetto all'Eurolega, ma anche per una questione di taglia differente», dice coach Pianigiani riferendosi alla gara con Brindisi. Ed è da qui che la squadra milanese deve ripartire per fare la differenza. La strigliata dell'allenatore nel timeout avvenuto sul -14 ha ridestato i giocatori che poi hanno reagito cambiando passo. È evidente, però, che in una competizione che si gioca tutta su gare secche qualsiasi distrazione potrebbe essere fatale. «L'Eurolega ti toglie veramente il sangue con questa formula - continua il coach -. Devi sempre giocare al massimo ed è bellissimo, ma quando giochi il venerdì o addirittura il doppio turno, in campionato non è facile essere brillanti, perciò è importante l'atteggiamento della domeni- ca». Sandro Pugliese AL/ Per Abass buon bottino a Brindisi