LA FINAL EIGHT NEL SEGNO DI NELSON: «LO SPORT PUÒ UNIRE LE PERSONE CHE POCHE ALTRE COSE FANNO» Firenze capitale del basket al Mandela Forum NON POTEVA che essere il Nelson Mandela Forum, il più importante palazzetto dello sport di Firenze, ad accogliere la manifestazione Final Eight 2018. A cento anni dalla nascita del grande attivista sudafricano, Firenze sarà la capitale del basket nazionale dal 15 al 18 febbraio. Le otto migliori formazioni del campionato: Avellino, Cremona, Venezia, Torino, Milano, Cantù, Brescia, Bologna si sfideranno a Campo di Marte a partire dal giovedì con i quarti di finale fino alla finalissima di domenica 18 febbraio. Dopo 20 anni i grandi protagonisti del basket tornano a Firenze che incoronerà la squadra vincitrice della Coppa Italia. Madrina dell'evento sarà Fiona May che dall'atletica viene prestata alla pallacanestro per un messaggio trasversale di "invito a praticare tutti gli sport". «Un evento di questa importanza - dichiara la madrina - costituirà uno stimolo per tutti i ragazzi che praticano basket e anche per chi non lo segue ma si avvicinerà e si appassionerà al basket grazie alla possibilità di vedere da vicino i grandi campioni». TRA LE VARIE partite saranno disputate gare a cui parteciperanno atleti diversamente abili. Il ba-skin, nato a Cremona permette la partecipazione attiva di giocatori con qualsiasi tipo di disabilità fisica o mentale e consente il tiro in un canestro. Il baskin è una nuova attività sportiva che si ispira al basket ma lia caratteristiche particolari ed innovative. Questo nuovo sport è stato pensato per permettere a giovani normodotati e giovani disabili di giocare nella stessa squadra. Come diceva Nelson Mandela: "Sembra sempre impossibile finché non viene fatto". A SCUOLA COL CAMPIONE Lezione di tiro con Galanda