Basket, Eurolega Tre partite in sei giorni L'Olimpia vola a Mosca per ribadire i progressi Basket Eurolega, round 25 Alle 18 a Mosca palla a due col Khimki Pianigiani: «Prova di carattere» Milano REAZIONE si chiedeva e reazione c'è stata. In Euro-lega contro l'Efes, in Serie A contro Sassari. Questa sera l'Armani Exchange può confermare i suoi progressi sul campo del Khimki Mosca (ore 18). Che l'Olimpia di questa stagione sia una squadra quanto meno "particolare" non ci sono dubbi, capace di grandi vittorie, come di tonfi clamorosi. L'obiettivo di coach Pianigiani (nella foto con Tarc-zewski) deve essere realistico ed è quello della «riduzione del danno». Forse è impossibile pensare che questa Olimpia diventi co- me per magia una macchina solida, ma che almeno limiti i suoi sbandamenti nelle partite che realmente contano da qui alla fine della stagione. «Forse anche io ho messo troppa pressione sulla squadra fin dall'inizio - dice Pianigiani - per- ché volevamo vincere la Su-percoppa, essere competitivi anche in Eurolega e magari non abbiamo provato la gioia di giocare che ci serviva». A Mosca non ci sarà ancora Theodore a causa di una distorsione alla caviglia sinistra: «Sulla carta è una gara proibitiva - ammette coach Pianigiani - ma noi vogliamo continuare guardare a noi stessi e questo ciclo di tre gare in sei giorni lo affronteremo con carattere e identità». Di fronte i biancorossi troveranno Alexey Shved, una delle stelle dell'Eurolega che viaggia a 23.0 punti. Sandro Pugliese