Il miglior Polonara del la stagione Ancora una grande prova di Bostic, Planinic fondamentale nel finale di gara 6 SPISSU Parte male, come tutti i sassaresi, ma in difesa ha una marcia in più rispetto al solito ed è presente nel momento del primo contro-break. Frenato dai falli (un fallo tecnico per flopping lo penalizza), in attacco ha poche chance ma non si tira indietro. 8 BOSTIC Piazza tre triple di fila nel giro di 2 minuti e ha il merito di tenere viva la Dinamo che barcolla dopo il drammatico primo quarto. Accetta sfide da tutti su entrambi i lati del campo, picchia come un fabbro e difende da dio (5 recuperi). Chiude con un ventello da applausi. 6,5 BAMFORTHNonèinunostato di formasmagliante e si vede. Parte dalla panchina, si sforza di giocare in maniera ordinata (5 assist) ma non ha il solito passo. Pasquini lo mette dentro negli ultimi minuti e lui riesce a mettere la firma sulla gara contribuendo ad allungare il gap con 3/6 da 3. 7,5 PLANINIC Fa fatica a carburare ma nella seconda parte della partita diventa un fattore importante sia in attacco (9 punti e 4 rimbalzi offensivi) che in difesa, dove mostra solidità e furbizia. Quando le sue prove sono sufficienti la Dinamo cambia regolarmente volto. SV DEVECCHI Meno di 4' in campo, divisi in quattro passaggi sul parquet. 5,5 PIERRE A Milano era stato un fantasma e ieri per oltre metà partita è rimasto sotto il lenzuolo. Dopo 13 minuti disastrosi giocati nei primi tre quarti, si riscatta con 6' di altissima intensità nell'ultimo periodo. 5- JONES La sua gara inizia con due canestri presi in faccia e due falli commessi in 2'. Entra ed esce tante volte, ma il suo contributo alla vittoria è davvero minimo. 6,5 STIPCEVIC Malissimo al tiro (2/10, con diversi tiri aperti falliti) ma nella partita che la Dinamo vince con la difesa, lui è tra quelli che azzannano le caviglie degli avversari con più continuità. Perde 2 palle ma ne recupera 4 e ci mette sopra anche4 assist e 3 rimbalzi. 5- hatcher Serata stortissima al tiro (0/4) ed enormi problemi sulle rotazioni difensive. Ha un solo guizzo, quando procura due sfondamenti in un minuto. Ma è senza di lui che si vede il Banco migliore. 8,5 polonara Dopo la figuraccia di Milano, è tosto in marcatura e lucido in attacco. Da metà gara in poi indossa l'elmetto e le ali. Tira giù 8 rimbalzi (6 offensivi), stoppa, schiaccia, fa canestro da fuori, ma soprattutto gioca con unacattiveria fantastica. Dal punto di vista dell'intensità e della "faccia", il miglior Polonara della stagione. (a.si.)