Le interviste Menetti e White ci credono «Siamo pronti alla battaglia» Ci vuole un vero capolavoro» UN PASSO verso la storia. Max Menetti, che ieri ha allenato la sua squadra nel centro sportivo dello Zenit (condiviso con la squadra di calcio di mister Roberto Mancini) ha presentato così gara-2: «Siamo arrivati mercoledì per recuperare energie fìsiche e mentali e preparare al meglio quello che dovrà essere un piccolo capolavoro. In gara 1 siamo stati bravi a contenere lo Zenit, una squadra forte che ha già dimostrato le sue potenzialità sia in coppa che in campionato; ci vorrà tanta concentrazione, volontà, spirito di sacrificio e sofferenza per reggere l'urto per 40 minuti e riuscire a dare la zampata finale». Anche James White {nella foto con Simonovic), che fra l'altro conosce bene la città avendo giocato nello Spartak San Pietroburgo la stagione 2009-2010, ha parlato dell'importante sfida odierna: «Abbiamo l'opportunità di entrare nella storia di Reggio Emilia e portare avanti con onore il movimento del basket italiano. Sentiamo questa responsabilità che ci dà tanta carica e motivazione. Sappiamo di dover giocare una partita molto dura e vogliamo farci trovare pronti di fronte alla reazione di una grande squadra come lo Zenit». f. p.