Al PalaSerradimigni Cremona perde la gara e lo scontro diretto Sassari Cremori 23-21,50-40,69-70 SASSARI: Spissu 3, Bestie, Bamforth, Planinic 23, Devecchi ne, Pierre 13, Jones 8, Stipcevic 9, Hatcher, Polonara 20, Pi-carelli ne, Tavernari. Ali: Pasquini. CREMONA: Johnson-Odom, Martin 15, Gazzot-ti, T.Diener 5, Ricci 4, Ruzzier 5, Portannese 15, Fontecchio 12, Sims 2, D.Diener 15, Milbour-ne 4. Ali: Sacchetti. Arbitri: Paternicò, Caiaz-za, Bartoli. Note Tiri da due: Ss 23/34, Cr U/36. Tiri da tre: Ss 15/31, Cr 13/28. Tiri liberi: Ss 11/14, Cr 19/21. Rimbalzi: Ss 26, Cr37. ¦ Sassari BRUTTO scivolone di Cremona al PalaSerradimigni e doppia beffa: Sassari si impone 102-86 e per un punto porta a suo favore lo scontro diretto in caso di arrivo a pari punti nella volata playoff. Cremona (applausi e striscioni per i due Diener - nella foto Tra-vis e il suo expresidentre Sar-dara - e Meo Sacchetti) paga la serata no del proprio leader Johnson-Odom. Cremona vince la lotta a rimbalzo, 37-26, ma in difesa concede troppo e si scontra con la grande precisione al tiro di Sassari: soltanto nel terzo quarto i biancoblù ospiti riescono a trovare il vantaggio, 69-70, grazie al 6/10 complessivo da tre punti. Per il resto è stato un monologo dei sardi. Massimo Rossi