GLI AVVERSARI Parla coach Stefano Sacripanti «Una prestazione convincente in un periodo carico di polemiche» " AVELLINO - «La vittoria contro l'Happy Casa Brindisi è arrivata in un momento molto particolare ed assume i connotati di un vero e proprio successo scaccia crisi e polemiche. Sono davvero contento per questi due punti e per la prestazione offerta dalla squadra, perché tutti hanno offerto il proprio contributo». Torna a vedere il sereno coach Stefano Sacripanti, dopo aver trascorso una settimana davvero impegnativa. Mercoledì scorso è arrivato il match di coppa contro lo Tsmoki Minsk, ma ci sono state anche le tensioni interne con Nicola Alberani che ha chiesto compattezza, per dare fiducia incondizionata alla squadra ed all'allenatore. Il successo spazza via le polemiche e mette a tacere tutte le chiacchiere negative. «La squadra ha offerto una prestazione convincente, credo che le gare non esaltanti dell'ultimo periodo siano dovute ad un momento di forma non eccellente e dalle difficoltà di riuscirsi ad allenare con grande continuità». Contro Brindi- si ha esordito Shane Lawal in bianco-verde, buona la prova del lungo nigeriano che è ritornato in coppa a due anni dall'infortunio di Rio. Il coach ne ha anticipato il rientro anche perché la partita lo ha permesso, dando un premio al giocatore che da pochi giorni si sta allenando assieme al gruppo. «Siamo tutti contenti per lui, ha vissuto due anni molto difficili rivederlo in campo è senza dubbio bello. Non è al meglio e si vede, avrà bisogno di tempo per tornare in forma». La chiave della partita per il tecnico avellinese è stata la capacità della squadra di avere subito impatto sulla partita. Tant'è che la Sidigas ha giocato una partita continua come non accadeva da tempo. La riunione di gruppo avuta giovedì è stata decisamente proficua da questo punto di vista: «Sì, ci siamo parlati e ognuno di noi ha avuto modo di poter esprimere le proprie opinioni. Si è trattato di un momento positivo». (Agenzia Mega Press)