Parola d'ordine: ritrovare la fiducia La salvezza passa dal match con Pesaro IL CALENDARIO biancazzurri domenica prossima tornano a calcare il parquet del PalaPentassuglia: da qui in avanti ogni partita è una finale di Antonio RODI Adesso si che c'è da stringere i denti. Non che i giochi salvezza fossero stati già chiusi, ma la vittoria ottenuta da Pesaro nello scontro diretto con Capo d'Orlando ha di fatto riaperto (e non poco) i giochi. La strada che porta alla tanto agognata permanenza rimane lunga e tortuosa e per riuscire a tirarsi fuori dalle secche, Brindisi dovrà tornare a "ringhiare", giocando con quell'attenzione e determinazione palesata a cavallo tra la fine del girone d'andata e l'inizio del ritorno (tre vinte e solo una persa tra la 14" e la 17a giornata). Bisognerà allora recuperare la fiducia che, nelle ultime due uscite, la squadra allenata da Francesco Vitucci pare aver perso, così da affrontare ogni impegno con la faccia giusta, interpretandolo al meglio e gettando il cuore oltre l'ostacolo. Da qui al prossimo 9 maggio ogni partita sarà una finalissima e ognuna potrà essere quella decisiva. Saranno tutte delle battaglie dove si dovrà cercare di vincerne il più possibile. Indipendentemente da come, perché quando in palio ci sono due punti che pesano come un macigno non si può certo guardare per il sottile. Bisogna vincere, punto e basta. A cominciare da domenica nel face to face con Pesaro. La Happy Casa non può permettersi di fallirlo, anche perché lo gioca davanti al pubblico amico. Nella volata che porta alla salvezza la prossima tornata potrebbe sparigliare ulteriormente le carte e risultare decisiva. Detto di Brindisi impegnata con Pesaro, sul piatto ci sono le sfide interne sia di Pistoia (contro Reggio Emlia) che di Varese (con Avellino) e Capo d'Orlando (contro Sassari). Ogni passo può essere quello determinante. Anche perché dopo la gara con la VL, Brindisi viaggerà alla volta di Bologna (25 marzo) e ospiterà Sassari sabato 31 marzo, prima di viaggiare alla volta di Trento domenica 8 aprile ed affrontare l'altro scontro diretto, stavolta con Capo d'Orlando (ma sempre sui legni del PalaPentassuglia) il 15 aprile. Guai a fermarsi proprio adesso. Le quattro sconfitte consecutive pesano e non poco, nonostante siano arrivate contro le prime quattro squadre della classifica. C'è da tornare fare la voce grossa. A patto, però, di tornare a giocare una pallacanestro molto più razionale rispetto a quella vista sia a Brescia che ad Avellino. Guai se non fosse così. Intanto sono già in vendita i biglietti per assistere al match tra la Happy Casa Brindisi e la VL Pesaro in programma domenica 11 marzo alle 18 al PalaPentassuglia, match valevole per la 22a giornata di Lega A. L'acquisto del tagliando può essere effettuato presso il New Basket Store di Corso Garibaldi 29 il lunedì dalle 17 alle 20.30 e dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.30, oppure presso tutti i punti vendita Vivaticket abilitati sul territorio nazionale o online. Brindisi tornerà a solcare i legni della struttura di contrada Masseriola a distanza di un mese dalla sfida giocata (e vinta) contro Pistoia e lo farà in una sfida a dir poco fondamentale per il prosieguo della stagione dove sarà fondamentale l'apporto del tifoseria della "Stella del Sud" per riuscire a difendere e conservare la massima serie. Sopra, Frank Vitucci prima dell'inizio della partita. A sinistra, una schiacchiata di Antonio lannuzzi Happy Casa mai in panila e Avellino uende Blindisi: quarta bctinfitta consxuriv.