Battuto il blasonato Pesaro con una prestazione stratosferica Vanoli: Colpo salvezza di Angelo Maietti Era diffìcile la partita che ha visto la Vanoli davanti alla Vu.elle di Pesaro, difficile per due motivi, il primo si giocava contro il fanalino di coda e in questi casi le partite vanno prese con le pinze; il secondo perché la Vanoli era rientrata dalla finale di Coppa Italia e dopo la sosta per la nazionale e quindi si perde automaticamente lo smalto agonistico del match. Ma i conti il Pesaro non li ha fatti con coach Meo Sacchetti che ha mandato tutti a referto con una prestazione maiuscola per la quale la salvezza è quasi raggiunta, anzi si potrebbe dire che con un po' di fortuna la Vanoli vincendo ancora potrebbe agganciarsi stabilmente al treno play off scudetto.Con la Vanoli che manda tutti i suoi effettivi a referto, spicca la prestazione di Odom che mette a segno 25 punti in 26 minuti, sei felli subiti, 3 rimbalzi e 7 assist con un 32 finale di valutazione; e non solo lui, anche Giulio Gazzotti che fa 7 punti in 24 muniti, ma che cattura 12 rimbalzi, poi un ispirato TravisDiener con 8 assist; ed ancora Sims, anche se non è ancora al suo livello di forma, ma crea e produce ben 18 punti e cattura 7 rimbalzi. Ma caricano la Vanoli le 20 palle perse dagli avversari, mentre la squadra di Sacchetti diventa sempre corale in attacco con tutti i suoi giocatori ne danno certezza i 34 punti segnati della panchina e i 25 assist creati per dar modo di capire il risultato finale di 92 a 79. Pesaro non è mai stato a guardare, anzi in partenza ha voluto dire la sua con i primi minuti in perfetto equilibrio, ma poi la partita si è incanalata sui binari migliori per i padroni di casa che con grande caparbietà hanno voluto incoronare il successo casalingo nel posticipo serale; ma è il secondo quarto che porta beneficio alla Vanoli alla quale scava il solco di 10 punti dopo un contatto pesante tra Gazzotti e Mika; il 3° parziale vede in cattedra Moore che accorcia fino al 54 a 46 e Meo Sacchetti chiama il time out inserendo poi Odom che scarica canestri su canestri fino al 4° parziale portando la Vanoli sull'80 a 65, da qui batti e ribatti delle due squadra, ma la Vanoli con il suo condottiero impersonato in Gazzotti mette la tripla e la Vanoli vola a prendersi i due punti della posta in palio regalando ai tifosi 18° posto in classifica che la vede proiettata nel raggiungere la griglia della regular seasion scudetto, certo, dopo la partenza di campionato alla quale si sono visti gli abissi, vedersi la Vanoli in griglia nessuno lo pensava , ma attenzione che domenica prossima si attraversa il mare per andare a giocare a Sassari, la squadra isolana viene da una brutta sconfitta con l'Armani, (116 a 93) e quindi ha il dente avvelenato anche perchè vorrebbe rientrare nella griglia dei play off, e quindi la partita si farà certamente dura, ma poi ci sono gli ex Meo Sacchetti, Travis e Drake Diener che tornano a Sassari da avversari, quindi si vedranno sicuramente delle belle cose, ma soprattutto cercare di mantenere la grinta necessaria per il finale di campionato. La Gilbertma suona la settima, battuto anche il Gorle