Vander Blue una tripla e poco altro Washington trascinatore inascoltato g GARRETT " Fatica a carburare, come già domenica scorsa: il problema è che tarda proprio a entrare in partita, risultando controproducente quando Venezia cerca e trova la prima fuga vera del match spaccando la partita. Lancia segnali di vita nel terzo quarto, almeno in attacco. 4C VANDER BLUE / J Una tripla dall'angolo per inaugurare la serata, poi però si inceppa e fatica sia in attacco che in difesa. Da lui la Fiat si aspetta decisamente di più, anche a livello di atteggiamento: linguaggio del corpo rivedibile, per esempio, in occasione di una sosta in panchina. 4C BOUNGOUCOLO /J Deve occuparsi di Daye, che è pessimo cliente fin da subito e lo spedisce in panchina: Galbiati avrebbe bisogno della sua energia, ma contro il figlio di Darren (stella di Pesaro, tanti anni fa) il franco-congolese non la vede proprio mai. Intristendosi anche in attacco. C WASHINGTON " Prova a far capire a Daye di avere gomiti appuntiti e fastidiosi, poi rivitalizza il Ruffini con una schiacciata da cinema che però riporta i suoi solo al -18. Ci prova, insomma, anche a inizio ripresa: il problema è che non tutti i compagni gli vanno dietro. 6C MBAKWE f J Subito vivo sotto il canestro offensivo, ma è nella propria area colorata che Torino avrebbe bisogno di una mano sostanziosa. Finisce comunque in doppia doppia (15 punti e altrettanti rimbalzi), confermando di essere in progresso dal punto di vista fisico 5VUJACIC Ormai sesto uomo per definizione: stavolta però, quando entra, non riesce a incidere subito sul match. E torna a difendere come quando... non difendeva. Ainizio terzo quarto litiga con Watt, provando almeno di nervi a cambiare il corso del match: la sostanza della partita però non cambia e il suo 0/6 da tre punti non è certo gran bottino. 5f5P0ETA Fattura poco o nulla nei primi minuti trascorsi sul parquet ma, da capitano, non smette mai di provarci: recupero e canestro sul finire del secondo quarto, un tuffo nel terzo e via così. 5 MAZZOLA Sopravanza Pelle nelle rotazioni, ma non incide. 5 PELLE Venezia è squadra molto tattica e lui fa fatica ad adeguarsi, pur se la sua fisicità viene buona per un paio di schiacciate che hanno almeno il merito di tenere viva la speranza. C»/ TOURÈ 5W Pochi secondi a fine secondo quarto per spenderealmenounfallo: invece scivola malamente e Venezia ringrazia. 6 GALBIATI (allenatore) Squadra con un approccio troppo molle per affronta re la capolista Venezia con il dente avvelenato per le scoppole subite in campionato e in Coppa, [d.lat]