BASKET SERIE A LA COPPIA DI TESTA ALLUNGA MILANO E VENEZIA PASSANO IN TRASFERTA ALLARGANDO IL DIVARIO DAL QUINTO POSTO PESARO FA SUO UN FONDAMENTALE SPAREGGIO SALVEZZA Cinciarini-De Nicolao, una regìa da primato Polonara rovina la festa del et Sacchetti Bologna MILANO infila la sesta gioia fra il campionato e l'Eurole-ga già perduta, dando quel segnale di forza che forse si attendeva prima, Venezia le tiene il passo in cima a una classifica dove le prime quattro danno l'idea di poter prendere il largo rispetto al resto della compagnia. Magari è l'effetto di una stabilità dovuta a un mercato ormai chiuso, o più semplicemente è la conseguenza di scelte italiane in regìa. A Bologna, contro una squadra che concede ai rivali il Gentile play oltre all'americano atteso da settembre, l'Olimpia va al guinzaglio di capitan Andrea Cinciarini (nella foto Ciamillo, inseguito da Alessandro Gentile), dal quale non riceve solo l'equili- brio per restare in rotta, ma anche molta sostanza (8 punti, ma soprattutto 6 rimbalzi e 4 assist in 27'). A Torino, contro un gruppo che dopo la sorprendente coppa Italia sembra aver perso spinta, Venezia spacca la partita con Andrea De Nicolao, che alla strategia di gioco abbina pure punti (13 in 18', oltre a un paio di assist). SEGNALATO il risveglio di Polonara, che torna a fare l'americano (20 punti e 8 rimbalzi) rovinando il ritorno in Sardegna del et Sacchetti, da Pesaro arriva un messaggio di speranze: c'è ancora luce per la squadra di Leka, che fra mille patemi batte al supplementare Capo d'Orlando e la riaggancia. a. cos. © RIPRODUZIONE RISERVATA