Polonara è soddisfatto e guarda lontano «Adesso vinciamo anche in Francia» Un'altra prova sopra le righe per Achil le Polonara, trascinatore e finalizzatone della Dinamo contro il Cremona del et azzurro Meo Sacchetti. «Sono contentissimo - esordisce il 33 biancoblù in sala stampa dopo il match -, per la vittoria e per la prestazione. Credo abbiamo disputato un'ottima gara. E' stata la mia miglior partita? Avevo davanti l'allenatore della nazionale? Devo dire che prima del la partita non è che stessi benissimo, ci tenevo a far bene davanti al et ma sinceramente ero più concentrato sull'importanza del la partita. Questa vittoria vale doppio e con un po' di fortuna siamo anche riusciti a ribaltare la differenza canestri. Ora continuiamo così, dovremo giocare tutte le partite come se fossero delle finali». PolonAir guarda al campionato e si gode due punti importanti nella corsa per un posto nei playof f, ma pensa già anche al la trasferta francese di mercoledì in Europe Cup: «Giocheremo come se partissimo da O-O, possiamo vincere anche lì. I nostri passi falsi li abbiamo già fatti - conclude -, fallendo le Final Four e uscendo dal la Champions, anche se per un solo canestro. Dobbiamo evitare di ripeterli. Dobbiamo restare concentrati al massimo. Ora con Rok a tempo pieno e l'inserimento di Bostic giriamo sempre meglio. In attacco non abbiamo problemi mentre in difesa magari contro Cremona e contro il Le Portel non abbiamo iniziato molto bene. Ecco, dovremo migliorare sotto questo aspetto, dobbiamo iniziare la partita nel miglior modo possibile e migliorare ulteriormente in difesa. Ma stiamo credscendo, siamo undici giocatori e anche Picarelli è importante. Siamo una squadra lunga e in casa possiamo contare su un pubblico super: il nostro sesto uomo», (mac)