Il punto sulla Serie A Tra Milano e Venezia è sempre duello in vetta Massimiliano Curti ROMA La 21esima giornata di Serie A conferma il duo al comando: Milano e Venezia, entrambe impegnate in trasferta e allo stesso orario, non perdono il passo e continuano a duellare per la vittoria della stagione regolare. L'EA7 Emporio Armani Milano comanda per 40 minuti filati a Bologna ed espugnano il parquet della Segafredo per 73-67.1 primi 15 minuti sono uno spettacolo su ambedue le estremità del campo, poi sul + 21 subentra un po' di rilassamento che costringe l'Olimpia a giocare sul serio anche la ripresa senza mai rischiare davvero neppure nel concitato finale, quando la Virtus ha provato a speculare sui falli per allungare la partita. Senza il play Theodore, le ex scarpette rosse di coach Pianigiani, che fa ruotare dieci elementi, si godono i 12 punti di Gudaitis (ma il top-scorer, a quota 17, è Slaughter). Missione compiuta anche per l'Umana Re-yer Venezia: i campioni d'Italia violano il PalaRuffini di Torino battendo per 90-82 la Fiat Torino, che può solo consolarsi per i 25 punti firmati da Garrett ( 15 di Jenkins tra i lagunari). La Sidigas Avellino mantiene la terza piazza surclassando al PalaDelMau-ro la Happy Casa Brindisi per 89-71 con 18 punti di Fitipal-do e 14 di Rich, il Banco di Sardegna Sassari sfrutta il calore del PalaSerradimigni e, nell'anticipo di mezzogiorno, si impone sulla Vanoli Cremona per 102-86, ribaltando la differenza canestri e sfruttando la vena realizzati -va di Planinic, a referto con 23 punti, e Polonara e Bostic, entrambi con 20. Red Octo-ber Cantù a valanga nel posticipo della domenica: il quintetto brianzolo mette al tappeto la The Flexx Pistoia per 106-85 con ben sette giocatori sopra i dieci punti (21 di Smith, il più prolifico). Nell'anticipo di sabato, successo interno della Dolomiti Energia Trentino, che supera la Openjobmetis Varese per 82-74 con 20 punti di Gomes. Per il Monday Night delle 20.30 di stasera, infine, gara tutta da vivere tra Grissin Bon Reggio Emilia e Germani Brescia. Gudaitis (Milano). 12 punti per lui LOriandma fa harakiri e precipita all'uranio posto