Dinamo in ripresa ma ora serve il colpo lontano da casa Il successo su Cremona riporta i biancoblù al sesto posto La squadra è già in Francia, domani il match con Le Portel di Andrea Sini » SASSARI La classifica toglie, la classifica da, ma per scendere dall'altalena è davvero il momento di cambiare passo in trasferta. La vittoria di domenica mattina contro la Vanoli Cremona ha proiettato la Dinamo dal decimo al sesto posto: un salto quadruplo in un solo giorno, complice il ribaltamento della differenza canestri. I sassaresi di coach Pasquini guidano il grup-pone del quale fanno parte anche Cantù, Virtus Bologna e Trento, tutte a quota 22 punti, con la squadra di Buscaglia che al momento sarebbe fuori e con Cremona che insegue a quota 20. Gomito a gomito. Con una classifica così corta, i margini di errore sono davvero minimi. Di tutte le squadre appena nominate, solo tre si qualificheranno per i playoff, le altre due andranno in vacanza già a metà maggio. Senza contare che la Grissin Bon Reggio Emilia (attualmente 18 punti ma anche una partita in meno) è in piena risalita ed è destinata con tutta probabilità a inserirsi nella bagarre. Doppia velocità. Il successo conquistato contro la banda guidata da Meo Sacchetti conferma come i biancoblù riescano a dare il meglio quando giocano sul proprio campo. Il bilancio delle sfide interne in campionato sale a 9 vittorie e 2 sconfitte, mentre lontano da piazzale Segni Bamforth e compagni hanno ottenuto soltanto 2 vittorie in 10 partite. Tenendo presente il discorso appena fatto a proposito della classifica corta, è evidente il fatto che da ora in poi per scrollarsi di dosso le concorrenti dirette, alla Dinamo servirà andare a prendere punti pesan- ti anche in trasferta. Il calendario, da questo punto di vista, non è neanche particolarmente difficile, almeno sulla carta, dato che nelle prossime tre trasferte i sassaresi faranno visita a tre delle ultime quattro squadre della graduatoria: Capo d'Orlando, Brindisi e Pistoia. Verso la Francia. Già ieri pomeriggio il gruppo biancoblù si è messo in moto per raggiungere Le Portel, sulla costa nord occidentale della Francia, dove domani è in programma la gara di ritorno degli ottavi di finale della Fiba Cup. La qualificazione nonn è scontata ma la scorsa settimana al PalaSerradimigni il Banco ha messo un tassello importante sul confronto, vincendo con 17 punti di scarto (72-55). Anche questa sarà una verifica importante, perché da ora in le conferme bisogna andare a cercarle soprattutto lontano da casa. Shane Lawal finalmente in campo Un doppio infortunio, due anni di inattività e ora finalmente il ritorno sul parquet. Incubo finito per Shane Lawal, uno dei grandi protagonisti della grande stagione del triplete sassarese. Il centro nigeriano, classe 1986, domenica ha giocato 14 minuti nella sfida che la sua nuova squadra, la Sidigas Avellino, ha vinto contro Brindisi. Per lui 3 punti e anche 7 rimbalzi, tanto per gradire. FEDERICO PASQUINI Da ora in poi sarà fondamentale reggere il ritmo delle tre gare settimanali MaconBosticeStipcevic adesso ho più soluzioni L'ala marchigiana Achille Polonara, migliore in campo nella gara contro la Vanoli Cremona