Al Taliercio Niente da fare per la Germani nello scontro diretto per il 2° posto Brescia ingrana troppo tardi La rimonta affonda in laguna VENEZIA: Daye 9, Haynes 15, Jenkins 2, Cerella 5, Watt 3, Pe-ric 14, Biligha 9, De Nicolao 1, Bramos 10, Tonut, Edgar, Ress. Ali: De Raffaele. BRESCIA: Moss 2, Hunt 10, Lan-dry10, M.Vitali 16, LVitali 4, Sacchetti, Moore 10, Ortneró, Traini 3, Fall, Mastellari. Ali: Diana. Note. Tiri da 2: Venezia 16/34, Brescia 19/39. Tiri da 3: Venezia 7/24, Brescia 3/17. Tiri liberi: Venezia 15/21, Brescia U/22. Assist: Venezia 19, Brescia 10. Rimbalzi: Venezia 41, Brescia 35. Paolo Cittadini Venezia LA GERMANI cade contro Venezia e il ko la allontana dalla possibilità di chiudere la stagione regolare al secondo posto. Al Taliercio di Mestre i campioni d'Italia si impongono dopo una partita condotta praticamente dall'inizio, ma che hanno rischiato di compromettere nell'ultimo quarto quando la Germani con un parziale di 20-9 è andata vicina a una incredibile rimonta. Dopo una prima fase di studio i campioni d'Italia cominciano a prendere il largo. Brescia reagisce e torna a -5 grazie a Michele Vitali {nella foto) e Hunt. La Reyer scappa via di nuovo prima che un canestro di Ortner fissi il punteggio del quarto iniziale sul 21-15 per Venezia. Si ricomincia e i campioni d'Italia infilano un 7-0 che fa vacillare i ragazzi di Diana. La Leonessa fa davvero fatica e scivola a -14 a 2' dall'intervallo lungo. Ci pensano Landry e soprattutto Hunt a infilare i punti che riducono il gap prima della pausa di metà gara. Al rientro in campo è sempre la Reyer a fare la partita e vola sul +15. Il divario si allarga: Bramos da tre e poi Haynes fanno scivolare Moss e compagni a -20. La reazione di Brescia è timida e cresce il nervosismo. La serata no continua: gli arbitri fischiano un fallo tecnico alla squadra di Dia- na e Venezia ringrazia andando sul 55 a 34. Negli ultimi 60 secondi della frazione Brescia trova il primo canestro dalla lunga distanza (a segnarlo è Michele Vitali), ma Venezia sembra avere saldamente in mano l'incontro e arriva all'ultimo intervallo in vantaggio 59-41. IN AVVIO di ultima frazione la Germani trova i canestri che riducono lo svantaggio (11-0 il parziale infilato dalla Leonessa nei primi cinque minuti) e tra i giocatori di Diana cresce l'idea di poter compiere il miracolo anche se un infortunio a Hunt (fallo antisportivo di Peric che costringe il giocatore della Germani a uscire per un problema al ginocchio) toglie uno dei punti forza della squadra. Venezia va nel pallone mentre dall'altra parte Brescia ci crede e a tre minuti dalla fine è solo a 5 punti dai lagunari e con tra le mani di Landry la bomba del possibile -2. Passano i secondi, Venezia tira fuori le ultime energie e regge agli ultimi assalti di Brescia portando a casa il successo che di fatto blinda il secondo posto in classifica. © RIPRODUZIONE RISERVATA