Antonio Forni "Anche senza playoff stagione positiva" Il presidente della Fiat: Banchi aveva approvato l'arrivo di Blue Intervista DOMENICO LATAGLIATA Meglio alzare la Coppa Italia che essere eliminati al primo turno playoff Antonio Forni presidente Auxilium Torino » Presidente Forni, i playoff sono praticamente svaniti e la Fiat sarà quasi di sicuro la prima squadra nella storia, dopo avere vinto la Coppa Italia, a non partecipare alla corsa verso il tricolore: sensazioni? «Siamo ovviamente delusi. Contro Bologna ci è mancato poco, come già a Milano o con- tro Cantù: hanno deciso gli episodi nel finale, accettiamo il verdetto del campo». Si sente di fare un bilancio della stagione? «Aspetterei la fine, ma non potrà che essere positivo vista la vittoria della Coppa Italia. Voglio dirlo esplicitamente: meglio avere alzato il primo trofeo della storia del basket torinese piuttosto che arrivare ottavi e uscire al primo turno dei playoff». I quattro giorni della Final Eight di Coppa valgono un girone di ritorno da due vittorie e nove sconfitte? «Per quel che mi riguarda, sì. Non può nemmeno passare il messaggio per cui i successi sono merito della fortuna e le sconfitte colpa della dirigenza: non funziona così». Vi rimproverate qualcosa? «Qualche errore è stato fatto anche da parte nostra, nella gestione di alcuni momenti della stagione. Però ce l'abbiamo messa tutta. E i nuovi arrivi sono stati condivisi». Blue, Boungou Colo e Pelle sono stati disastrosi. «La striscia negativa, al di là della Coppa Italia, era già cominciata prima del loro arrivo. Non posso attribuire ai nuovi la responsabilità del tutto». Era proprio il caso di stravolgere la rosa che, con Banchi, era arrivata al quinto posto alla fine del girone di andata? «Abbiamo provato a migliorarla ancora, stimolando la competitività all'interno del gruppo. Non ha senso giudicare sempre con il senno di poi. Magari, senza Vander Blue e Colo, non avremmo vinto a Firenze». Fare arrabbiare Patterson non è stata una grande idea. «Non si è comportato da professionista. E Blue non è stato preso per sostituirlo, ma per seguire un'indicazione di Recalcati, all'epoca nostro allenatore. Patterson avrebbe anche potuto accettare il turnover, invece è tornato negli States senza autorizzazione del club: fosse rimasto, avrebbe potuto anche tornarci utile». Risulta che i rapporti si siano incrinati proprio dopo l'arrivo a Torino dell'ex Lakers. «Falso. C'era già del pregresso». Con Vander Blue avete preso un bel granchio. O no? «Era al primo posto di tante Uste estive, non solo della nostra. Forse sono state sottovalutate le sue difficoltà di adattamento al basket europeo». In realtà non risulta che Banchi ne avrebbe approvato l'arrivo. «A me risulta di sì». Allenatori: conferma che Galbiati guiderà la squadra anche l'anno prossimo? «Lui piace a tutti, anche se non ha avuto fortuna nelle ultime gare. Personalmente, dico che merita fiducia. Ne parleremo però a fine campionato». L'assetto societario rimarrà quello attuale? «Non sono previste grandi novità. Crediamo il bilancio stagionale sia nel complesso positivo, perché stravolgere tutto?». Suo figlio Francesco continuerà a essere il responsabile del mercato? «Credo abbia allestito un roster capace di ottenere qualche risultato. Il suo attuale incarico era uno sbocco naturale: la proprietà ha voluto partecipare in prima persona alla costruzione e alla gestione della squadra. Se ci sono stati errori, sono stati fatti in buona fede. La passione resta, da parte nostra e del pubblico. Meraviglioso». e BYNC NDALCUNI DIRITTI RISERVATI Inodi Arrivo e addio di Banchi bb II club sceglie coach Banchi in giugno. Le frizioni con i vertici portano al suo addio il 14 gennaio. Anche Recalcati fallisce bb Arriva Recalcati, esordio con una vittoria in Eu-rocup il 17 gennaio. Se ne va il 4febbraio. Galbiati e la Coppa Italia bb Galbiati assume l'incarico il 7 febbraio e il 18 febbraio vince la Coppa Italia In caduta libera bb L'ingaggio di Vander Blue porta Patterson ad andare via. Fiat perde 6 gare di fila in campionato. Vander Blue L'americano ex Lakers, arrivato poco prima dell'inizio della final four di Coppa Italia sta facendo rimpiangere l'addio dell'altro americano Lamar Patterson