BASKET / VERSO GARA 1 DEI QUARTI DI FINALE CONTRO BRESCIA------------------------------------ Okoye carica l'ODM: «Niente paura» Stan Okoye, l'uomo che con la sua impennata di rendimento è stato primattore della cavalcata deU'Openjobmetis debutterà nei playoff di serie A come molti suoi compagni: «Tanti tra noi sono all'esordio nella fase decisiva della stagione, ma siamo abituati a giocare partite senza appello». Intanto la prevendita per gara 3 tocca quota 1200 tagliandi venduti. Sciascia a pagina 38 primi playoff di Stan Okoye basket «Poca esperienza, ma niente paura: siamo abituati alle sfide senza appello» Stan Okoye non teme l'impatto del clima playoff in vista dell'esordio deU'Openjobmetis nei quarti di finale di domani contro Brescia. Dopo la cerimonia di ieri a Milano per la premiazione degli oscar del 2017-18 da parte della Lega Basket («Un grande onore anche perché inaspettato il mio terzo posto nella classifica dell' M VP, ma il merito è dello staffe dei compagni che mi hanno messo nelle condizioni di rendere al meglio» - sottolinea l'ala nigeriana), l'atleta del 1991 ha timbrato il cartelhno nel breve allenamento di un'ora svolto al PalA2A in vista della trasferta di domani a Verona. Per Okoye, così come per molti compagni, sarà l'esordio assoluto in una partita di playoff di serie A. Ma il giocatore del North Carolina confida nell'abitudine alle ultime sfide senza domani vinte in serie da Varese: «Domani sarà una partita importante, ma al clima delle sfide senza appello ci siamo ormai abituati: sono state tali tutte le gare di avvicinamento alla conquista dei playoff, a parte quella di mercoledì a Torino, dunque le gare con in paho una posta decisiva fanno parte del nostro vissuto. L'unica differenza riguarda il minor tempo tra una gaia e l'altra, dovremo recuperale le energie cercando di mantenere la chimica decisiva per F intero arco della stagione. L'obiettivo è più importante e dovremo farci trovare pronti al livello elevato delle sfide a livello fisico e mentale; però le nostre armi saranno le stesse che ci hanno portato qui». Varese ha stupito tutti conquistando i playoff, saprà ripetersi anche nei playoff? «Tutto dipenderà dal nostro livello di fiducia e concentrazione. Lo staff tecnico ha fatto un eccellente lavoro per tutto l'arco nella stagione nel darci i giusti strumenti a liveUo di piano partita per mettere in difficoltà l'avversario di tur- no.Cercheremo di prepararci al meglio per il primo assalto e vedremo cosa succederà a Verona. Vincere una partita in trasferta vale tantissimo, perchè il fattore campo moltiplica il suo impatto; l'ideale sarebbe tornare a Varese sul-l'1-l». In stagione duelli sull'1-1: Brescia vinse a punteggio basso in casa e l'OJM segnando 100 punti al PalA2A. Più si corre e più aumenteranno le vostre chances? «La difesa è sempre stata la chiave dei nostri successi e dovrà essere il nostro punto di forza anche nei playoff. Su questo reparto abbiamo basato tutti i nostri successi e questo non potrà ovviamente cambiare domani; poi è chiaro che il ritmo altro, soprattutto in casa, per noi è un fattore importante. AH' andata Brescia ci aveva messo in difficoltà con la zona, se riusciremo a correre potrebbe essere un vantaggio importante». Brescia ha molta più esperienza playoff di Varese: potrà essere un fattore? «Potrebbe esserlo, ma non me ne faccio un problema: il passato è passato, per noi è fondamentale concentrarci sul piano partita e sulla situazione. Siamo un gruppo giovane e senza esperienza di playoff, ma allo stesso tempo siamo una squadra che esegue con grande maturità sulla base del nostro sistema. Concentriamoci sulla fame che dovremo mettere in campo per esaltare le nostre qualità». Giocare ogni 48 ore può cambiare i valori? «La forma fisica e la condizione sono ottimali, al tempo di recupero limitato dovremo abituarci in fretta. Ma la squadra è pronta per una serie dai ritmi serrati; sarà importante affidarci alle nostre cose a prescindere dai fattori emotivi dei risultati». Giuseppe Sciascia La "chimica" tra coach Caja ed Okoye è tra i motivi dell'esplosione di Varese Prevendita per gara 3 a quota 1200 Sale alta la febbre da playoff a Varese: già 1200 i biglietti venduti per la gara 3 del 16 maggio dopo neppure 12 ore di prevendite tra la prelazione per gli abbonati (online fino alle 23 di lunedì oppure oggi, domani e lunedì presso le casse del PalA2A) e la vendita libera degli altri posti: i 2083 non venduti via tessera stagionale saranno acquistabili presso Triple, Giuliani e Laudi, Pallacanestro Varese Store e on line.