INIZIO COL BOTTO NEL DERBY AL FORUM DI ASSAGO DOVE I PADRONI DI CASA DECOLLANO SUBITO E CHIUDONO IN TRIPLA CIFRA E A +32 SUI CUGINI Milano dà una lezione pesante a Cantù Pianigiani «Ottima partita ma attenzione, loro hanno un potenziale enorme». Domani si torna in campo Milano Cantù 33-18,55-39,84-58 MILANO: Goudelock 17, Mi-cov 12, Vecerina 1, Pascolo 7, Tarczewski 8, Kuzmin-skas 12, Cinciarini 15, Cu-sin 2, Abass 2, Bertans 11, Jerrells U, Gudaitis 4. Ali: Pianigiani. CANTÙ: Smith 17, Culpep-per 16, Curnooh 6, Parril-lo, Tassone ne, Crosariol 4, Maspero, Chappell 2, Burns 9, Thomas 10, Ellis 9. Ali: Sodini. Note Tiri da 2: MI 24/49, CNT 21/45. Tiri da 3: MI 10/20, CNT 6/18. Tiri liberi: MI 17/23, CNT 13/22. Rimbalzi: MI 45 (Tarczewski 10), CNT 29 (Burns 9). Assist: MI 21 (Cinciarini 6), CNT10(Culpepper4). Sandro Pugliese Milano DÀ IL SUO SEGNALE ai playoff l'Olimpia Milano che schianta Cantù nel primo episodio della serie dei quarti di finale per 105-73 e si porta a casa il punto dell'1-0. I playoff insegnano che la storia è ancora lunga, ma di certo l'atteggiamento messo in campo dai milanesi ha spento subito tutti gli ardori canturini. È capitan Cinciarini che si carica subito sulle spalle la sua squadra giocando una partita di una perizia clamorosa con 15 punti (6/8 da 2 e 3/3 ai liberi) e 6 assist con tanto di +23 di plus/minus. Milano usa le armi di Can- tù per imporre la sua legge, correre il campo a mille all'ora aggredendo ogni possesso, mentre la Red Octo-ber rimane spuntata senza riuscire a correre in transizione. Smith e Culpepper ne mettono 33 in coppia, ma è dal resto dei giocatori che Sodini trova troppo poco tirando con solo il 43% dal campo (27/63). Capitan Cinciarini dà grande ritmo alla partita segnando 4 punti e smazzando ben 4 assist per il 19-6 del 5'. Milano sembra incontenibile con Micov e Jerrells che non sbagliano un colpo, volando via sul 27-9 all'8'. Cantù si dimostra di ferro e si rialza in un amen, tanto che con tutta l'energia di Culpepper e Thomas si riaccende improvvisamente la partita sul 35-29 al 14'. Dopo aver segnato solo 2 punti in 4', l'EA7 ritrova fluidità in attacco e con un redivivo Kuzminskas vola via di nuovo fino al +20 (55-35). Cantù azzanna il secondo tempo e dopo poco più di un minuto ritorna in gara sul 57-46 con Burns, ma è solo un sussulto, perchè poi Milano ritoma sul pezzo con la coppia Cinciarini-Mi-cov che sale in cattedra nel vero senso della parola ispirando ogni giocata dei milanesi. La chiude Jerrells con due triple a cavallo di 3° e 4° periodo scappando addirittura sull'87-58. Domani si torna già in campo, alle 20.30 al Forum per gara 2. © RIPRODUZIONE RISERVATA CAPITANO Andrea Cinciarini, uno dei protagonisti dell'Olimpia, predica prudenza. E ringrazia il pubblico per il grande sostegno: «Spero sia sempre così»