Red October: Udanoh. E adesso Brienza, il figliol prodigo Ike Joseph Udanoh Basket Periodo di grandi manovre alla Pallacanestro Cantù Ufficiale il nuovo americano ora si lavora allo staff Grandi manovre alla Pallacanestro Cantù. Il patron Dmitry Gerasimenko s'è messo di buzzo buono e in questo primo scampolo di giugno ha già messo a segno due colpi e... mezzo. Al- l'ingaggio del nuovo tecnico Ev-geny Pashutin, ieri si è aggiunto quello del primo americano, e cioè Ike Joseph Udanoh. E abreve potrebbe esserci anche quello di Nicola Brienza, una sorta di "figliol prodigo" perché - proprio dopo aver esordito in serie Aper due partite nell'intervallo delle gestioni tecniche Fabio Corbani e Sergej Bazarevich - è andato primo a fare il capo allenatore a Lugano e poi il vice a Capo d'Orlando. Ora si sta preparando il rientro come assistente del top coach russo. Al lavoro, per la definizione dell'accordo, c'è tutta la diplomazia italiana della società canturina. Direttamente dall'estero, invece, arriva il sigillo sull'accordo con Udanoh. Operazione avviata da Kiril Bolshakov e chiusa direttamente dal proprietario in persona che, via mail, ha anche mandato in sede a Cermenate il pdf del contratto firmato. Il lungo, classe 1989 di Detroit, ha carattere e fisico (alto 202 centimetri per 111 chili) da vendere. Udanoh è principal- mente un'ala forte, in grado di ricoprire anche il molo di centro grazie alla sua importante fisicità ed alle sue notevoli doti atletiche. Il giocatore statunitense, naturalizzato nigeriano, proviene dal Bk Astana, formazione kazaka militante nella Vtb Lea-gue. Nella stagione appena conclusa, in un campionato di ottimo livello con corazzate europee , Udanoh ha saputo mettersi in luce grazie alla sua incredibile dote di "cattura rimbalzi", che gli ha permesso di chiudere al primo posto nell'intera lega in questa speciale categoria. Primatista in Vtb con 8.5 rimbalzi di inedia a partita, l'atleta nato nel Michigan ha chiuso la sua annata conl'Astanaallpunti e 2.2 assist di media, che dimostrano come Udanoh sia anche un fonnidabi-le passatore, nonostante il molo in campo e la stazza fisica. In Italia si è già visto a Mantova e Ferrara in A2, quindi non avrà nemmeno da superare lo scoglio della nuova realtà. E. Cer.