H TRENTO Un'indomita Trento che sembrava più volte vicino al ko riesce a battere in casa l'Olimpia Milano anche in gara-4, con il punteggio di 77-74, e portare così la serie della finale scudetto del campionato di basket di Serie A sul 2-2. Sempre rispettato il fattore casa nelle prime quattro partire valide per il tricolore, con i trentini che, dopo aver perso a Milano le prime due gare, hanno risposto con altrettante vittorie davanti al pubblico di casa e ora mettono tutta la pressione sulle spalle della squadra di Pianigiani. Le scarpette ros- BASKET Blackout Olimpia nell'ultimo quarto: Trento pareggia se, in realtà, partono molto bene, magistralmente orchestrate da Cinciarini in regia, capace di innescare al meglio Goudelock (14 punti). L'EA7 arriva anche a +12 nel secondo quarto e sembra essere riuscita ad addomesticare gli avversari distanziati in doppia cifra anche nell'ultimo periodo. Ma nel momento forse peggiore della stagione e con i suoi big, Hogue (14 punti e 7 rimbalzi) e Sutton (13 punti), gravati da quattro falli, Trento con un incredibile Shields (mvp della gara con 31 punti, 8 rimbalzi e 39 di valutazione) si rende protagonista di un clamoroso parziale di 21-2, che porta il risultato sul 73-57 al 38'. Un black out per Milano, parsa incapace di gonfiare la retina per svariati minuti e possessi. Così a quel punto i flebili tentavo di una stordita Olimpia per tornare in partita si rendono del tutto vani e servono solo a portare il punteggio finale su un più accettabile in termini numerici 77-74. Domani alle 20.45 al "Forum" di Assagogara-5 che dirà quali delle due contendenti avrà in mano il primo match point scudetto.