BASKET LA CONFERMA NON E' SICURA SCATTANO OGGI A LO STORE, IN PIAZZA PRAMPOLINI, LE VENDITE PROMOZIONALI DEL MERCHANDISING BIANCOROSSO DELLA STAGIONE 17/18 A PREZZI SCONTATI Grissin Bon, è allarme Lo sponsor vuole lo sconto L'azienda di Sant'Ilario deciderà entro il 30 giugno DUBE II proprietario della Grissin Bon Pietro Bernardelli Gabriele Gallo A DIFFERENZA degli ultimi anni non è scontato, a oggi, il rinnovo dell'accordo di sponsorizzazione tra la Grissin Bon e la Pallacanestro Reggiana. La nota azienda di Sant'Ilario d'Enza ha infatti diritto di prelazione come primo sponsor del sodalizio biancorosso sino a giugno 2019, ma può uscire dall'accordo entro il 30 giugno. Mentre nelle stagioni scorse, di questi tempi, di fatto tutto si risol- veva con un amichevole e quasi fraterno incontro al vertice tra i rispettivi patron, Stefano Landi Trattative in corso Il patron Bernardelli vuole avere anche rassicurazioni sul valore della nuova squadra per la società di basket, e Pietro Bernardelli per la Grissin Bon, la situazione attuale sembra diversa. Il management della multinazionale infatti ha manifestato la volontà di proseguire il matrimonio con la Pallacanestro Reggiana ma sulla base di un impegno economicamente ridotto rispetto alle annate precedenti, e bisognerà vedere come la dirigenza biancoros- sa valuterà questa opzione. Per discuterne le parti si siederanno al tavolo, tra oggi e domani salvo imprevisti, per un summit che si profila decisivo. Due le ragioni principali che hanno condotto l'impresa con sede a Calerno all'idea di ridimensionare l'importo della partnership: in prima istanza i nuovi, forti, investimenti operati da Grissin Bon, che sta avviando una innovativa, ma alquanto costosa (siamo sui 12milioni di euro) linea di produzione, e le cui sorti Pietro Bernardelli ha deciso di seguire direttamente, rafforzando il suo impegno in azienda. Inoltre, e si passa al versante sportivo, il patron dei celebri Fagolosi vuole conoscere quali saranno le reali ambizioni della Pallacanestro Reggiana in merito alla prossima stagione. Così come il suo omologo Stefano Landi, anche Bernardelli ha vissuto con grande partecipazione l'epopea del basket reggiano degli ultimi anni, appassionandosi anno dopo anno alle vicende del team. Ma per arrivare a un nuovo accordo di sponsorizzazione vorrebbe essere certo che in via Martiri della Bettola si continui a pensare sufficientemente in grande. © RIPRODUZIONE RISERVATA