IL BASKET Maffezzoli lascia Brindisi Manno: «Che delusione» Maffezzoli va via e Marino attacca: «Mi ha deluso» Basket Happy Casa già al lavoro per tamponare la falla: possibile il ritorno di Michelutti. In arrivo i primi rinforzi di Antonio RODI BRINDISI - Massimo Maffezzoli non affiancherà più nella prossima stagione coach Francesco Vitucci in qualità di assistente allenatore. La sua nuova destinazione è Avellino, laddove assumerà il ruolo di assistant coach di Nenad Vucinic che, nelle ultime ore, il club irpino ha messo sotto contratto per le prossime due annate sportive. La decisione presa da Maffezzoli (il tecnico veronese fa parte anche dello staff azzurro guidato da Meo Sacchetti, del quale è stato vice nell'anno dello scudetto della Dinamo Sassari prima e a Brindisi poi) ha rappresentato una sorta di doccia fredda per la Happy Casa Brindisi che ora si vede costretta a scandagliare il mercato alla ricerca di una figura da affiancare proprio a "Frank" Vitucci. Di certo ha lasciato l'amaro in bocca in tutta la dirigenza biancazzurra. «Siamo molto delusi per la decisione presa da Massimo Maffezzoli», taglia corto il presidente dalla New Basket, Fernando Marino. «E non tanto perché ha deciso di lasciare Brindisi, ma soprattutto per i modi e per il comportamento avuto. Nei giorni scorsi ci aveva ampiamente rassicurato di voler continuare a far parte dello staff tecnico, avevamo il suo ok. Poi, di colpo, è arrivato il suo ripensamento e la decisione di cambiare aria. Ripeto, siamo delusi per il suo comportamento». «Nessun problema comunque», conclude il numero uno del club di contrada Mas-seriola, «perché abbiamo già individuato chi prenderà il suo posto». Con ogni probabilità sarà Daniele Michelutti, il quale è pronto a rientrare a Brindisi dopo esserci arrivato nel 2010 per affiancare Giovanni Perdichizzi prima e Luca Bechi poi, e continuare successivamente la sua esperienza biancazzurra a braccetto con Piero Bucchi (dal 2011/2012 al 2015/2016). Il presidente della Happv Casa Brindisi non conferma, ma nemmeno smentisce questa eventualità. Pertanto Daniele Michelutti è pronto a tornare sulle sponde dell'Adriatico dopo aver trascorso sei anni pieni di traguardi nelle 232 presenze con la "Stella del Sud": due promozioni in Lega A, la conquista per la prima volta nella storia di Brindisi dei play off scudetto (per ben due volte) e le Final Eight di Coppa Italia (in tre circostanze), oltre alla conquista di una Coppa Italia di Legadue. Professionista serio, appassionato e dedito al proprio lavoro, Daniele Michelutti ha saputo conquistare la stima del pubblico brindisino, che ora è pronto a riabbracciare. Per quel che concerne, invece il roster in allestimento buone nuove potrebbero giungere già nei prossimi giorni. «Stiamo valutando alcune opzioni», dice Fernando Marino. «Credo che molto presto ci saranno importanti novità. Il primo obiettivo rimane ovviamente il mercato dei giocatori italiani, ma il nostro direttore sportivo (Simone Gioire, ndc) non sta tralasciando nulla anche per gli stranieri che indosseranno la maglia di Brindisi". Nel frattempo la LegaBa-sket è già al lavoro per definire e programmare gli appuntamenti principali della stagione 2018/2019. A cominciare dalla Final Eight di Coppa Italia fissata per il mese di febbraio 2019 e che per il secondo anno consecutivo si giocherà a Firenze. Massimo Maffezzoli Fernando Marino