lannuzzi verso la firma basket Ormai è fatta e ora Varese si concentra su Bostic È il giorno di Antonio lannuzzi per rOpenjobmetis. Salvo sorprese dell'ultima ora legate alla parte conclusiva della risoluzione del contratto tra Torino e il centro avellinese, è ormai imminente l'annuncio ufficiale dell'accordo tra il club del presidente Vitto-relli e il pivot del 1991. L'atto conclusivo di una trattativa lunghissima, anche a causa del precedente contratto con l'Auxilium, porterà a quota 8 i tasselli del roster biancorosso completando il parco degli italiani "veri" in attesa di individuale i due giocatori locali che occuperanno gli spot di undicesimo e dodicesimo a referto (esclusa l'ipotesi Matteo Piccoli: la 23enne guardia-ala cresciuta alla Ro-bur et Fides si è accasato in A2 all'Assigeco Piacenza). Un investimento impor- tante, anche se al di sotto delle sei cifre, che permetterà a Varese di dare profondità e qualità alle rotazioni della panchina, puntando su un giocatore chiamato ad una conferma del suo potenziale mostrato all'esordio in serie A (8,7 punti e 4,2 rimbalzi nel 2016/17 a Capo d'Orlando) che nel 2017/18 si è "incagliato" nelle more della difficile situazione di Torino (5.8 punti e 2,7 rimbalzi in 15,4 minuti, ma 9,6 punti e 4,4 rimbalzi nelle 5 gare da titolare in assenza di Mbakwe) e del successivo innesto in corsa a Brindisi (6,5 punti e 4.6 rimbalzi). lannuzzi ha qualità fisiche e mano educata, l'auspicio è che la "cura Caja" abbia gli stessi effetti positivi prodotti per la crescita di Stan Okoye ed Aleksa Avra-movic, ma anche Matteo Tambone e Giancarlo Fer- rerò. Intanto nella caccia all'ala piccola titolare prende quota la pista Josh Bostic, che pare più sensibile rispetto all' alternativa Thomas Scrubb alla proposta di restare in Italia con la maglia di Varese sia pure a cifre inferiori a quelle percepite nel 2017/18 a Sassari (lo stesso concetto vale anche per il nazionale canadese ad Avellino, che avendo però doppia cittadinanza inglese segue con interesse le evoluzioni del mercato spagnolo dove sono concessi solo 2 extracomunitari ma 6 europei). Una volta scelto il titolare nello spot di "numero 3" si entrerà nel vivo della scelta del cambio degli esterni, pescando preferibilmente tra l'usato sicuro dei già visti in A2 (sfumate però le ipotesi Chris Ro-berts e K.T.Harrell, accor- datisi rispettivamente con Tre viglio e Biella). Intanto il club biancorosso sta discutendo la possibilità di effettuale un mini-ritiro a Novarello, complesso sportivo a Granozzo di Monticello nel quale svolgere alcuni giorni di preparazione dopo il raduno che dovrebbe essere fissato attorno al 20 agosto (la serie A 2017/18 partirà ufficialmente domenica 7 ottobre). " LE ALTRE - Spunta una proposta dagli spagnoli di Andorra per Michele Vitali, mentre Brescia è pronta ad alzare il tiro su Awudu Abass. Intanto Mike James vira nuovamente verso il Panafhinai-kos con Milano che attende entro le prossime 48 ore la decisione definitiva di Simone Fontecchio (o rientro alla base o prestito a Pesaro da titolale). Giuseppe Sciascia