OBIETTIVO SMENTIRE LA CLASSIFICA DEL BUD Dai debuttanti all'usato sicuro per un roster pronto a dare il massimo Dagli esordienti da lanciare all'usato sicuro da rilanciare. La filosofia del mercato 2018 punta sull'esperienza per puntellare io zoccolo duro dei 5 confermati. La Varese del clamoroso miracolo playoff ha infatti impiegato 4 mesi per superare lo scotto del noviziato in serie A per i tanti giocatori pescati in A2 o all'estero. L'Openjob-metis in cantiere, ma ormai vicina a completare le operazioni di costruzione dell'organico 2018/19, ha invece puntatosu elementi dal rendimento garantito a partire dalla precedente militanza italiana. Se al via della stagione 2017/18 nessun club aveva meno campionati di A sommati tra i suoi membri del roster rispetto a Varese, le 4 stagioni che si porta in dote Roland Moore, le 3 di Dominique Ar-chie e le 2 del neobiancorosso Antonio lannuzzi - più eventualmente le 2 di Josh Bostic - sono un bagaglio importante sul quale fare affidamento. Anche nella prossimastagione il club di piazza Monte Grappa (Caja nella foto Blitz) dovrà riuscire ad ottenere risultati migliori rispetto alle sue disponibilità economiche in relazione alle disponibilità altrui: per confermarsi nella metà alta della classifica nonostante un budget rimasto nella metà bassa, il mix tra acquisti rodati e continuità tecnica rispetto al 2017/18 sono rotte sicure da seguire.