MERCATO lannuzzi è ufficiale Orailvice-Aleksa Otto giocatori in organico dopo l'ufficialità dell'accordo con Antonio lannuzzi (foto), un nono individuato - non solo come identikit tecnico, ma anche come profilo - in Josh Bostic, un decimo in fase di selezione in funzione delle caratteristiche dell'ala piccola che dovrà completare lo starting five. Andrea Conti e Attilio Caja hanno avviato il setaccio delle disponibilità del cambio degli esterni che nell'economia dell'Openjobmetis 2018/19 dovrà partire alle spalle di Aleksa Avra-movic e del "numero 3" che dovrà arrivare. Per il momento i profili al vaglio sono ancora numerosi: il pezzo finale del puzzle dovrà prima di tutto incastrarsi correttamente - in termini di costi ma anche di qualità - con i 9 che lo hanno preceduto. Per questo lo scandaglio sta lavorando ad ampio raggio, dall'oriundo Pablo Bertone visto nel 2017/18 a Pesaro - che da un mese sta lavorando alla sua riconferma - a diverse alternative con trascorsi in A2 (Rayvonte Rice ex Ravenna, Dalton Pepper ex Rieti, Derrick Marks ex Tortona) che affronterebbero con la necessaria "fame" il salto di categoria proposto da Varese a cifre ben inferiori a quelle proposte dai club del primo campionato dilettantistico. Prima però c'è da capire chi sarà l'ala piccola titolare: Bostic richiederebbe un cambio diverso da uno Scrubb o da un Martin, prima di affondare il colpo sul cambio è indispensabile la firma del titolare.