Colpaccio per il futuro Arriva il baby Sheqiri solo quindici anni con 209 centimetri La società biancorossa investe anche per le prossime stagioni Nocera: «È un ottimo prospetto che faremo crescere» Mauro: «Grande operazione» TRIESTE Importante colpo per il futuro, in casa Alma Pallacanestro Trieste: la società bianco-rossa ha raggiunto un accordo importante con il lungo balcanico Dion Sheqiri. Classe 2003,209 centimetri per 113 chilogrammi, Dion Sheqiri è un centro dotato di ottimi movimenti vicino a canestro ma anche di un tiro morbido che gli permette di essere pericoloso dalla lunga distanza: i suoi 211 cm di apertura alare lo qualificano come difensore importante. Nativo di Pristina (Kosovo), ha difeso i colori del Ke-rasan Pristina nella stagione 2017/2018 ed ora ha deciso di spostare il suo talento fisico e tecnico a Trieste, nell'ottica di intraprendere un cammino di crescita costante grazie al lavoro con lo staff bian-corosso. Già arrivato una prima volta a Trieste un paio di mesi fa, Sheqiri ha partecipato all'Alma Elite Stage di fine giugno, momento in seguito al quale ha sottoscritto l'accordo con la Pallacanestro Trieste. «Siamo felici di avere con noi Dion - queste le parole del responsabile tecnico del settore giovanile Alessandro Nocera-, che rappresenta un prospetto dall'interessante futuro. E' un giocatore che ha pericolosità interna, ma può anche tirare frontalmente : il lavoro che svilupperemo assieme potrà essere proficuo e questo accordo testimonia l'attenzione di Pallacanestro Trieste verso il futuro». Questo il comunicato e il commento del suo allenatore, ma c'è anche come l'AD Gianluca Mauro che gongola essendo sempre stato un fervente assertore dell'investimento sui giovani: «stiamo guardando al futuro, firmare un ragazzo di 209 centimetri in mezzo alla penuria di lunghi è motivo di grande soddisfazione. Non è stato facile con la burocrazia, è stato invece facilissimo convincere la famiglia, innamorata della città e della società. Ci sarà da lavorare ma lo staff ha perfettamente idea di come intervenire».  R.B. ©'bV NCND ALCUNI DIHITT1HI3EF1VATI