IL BASKET L'Happy Casa cerca a Las Vegas i nuovi campioni a stelle e strisce Scatta la Summer League negli States e per i dirigenti dell'Happy Casa Brindisi Basket parte la caccia ai nuovi acquisti che andranno ad innalzare il livello tecnico e a completare il roster della prima squadra in vista del prossimo campionato di serie A. Tanti i profili da osservare con attenzione a Las Vegas. Ci sarà anche l'allenatore del Brindisi, Frank Vitucci, che farà parte del coaching staff dei Sant'Antonio Clippers. Basket A Las Vegas, Summer League al via con Vitucci coach. In serie C ripescaggio per il Cus Taranto Il Brindisi ora guarda al mercato Usa di Antonio RODI Le luci della Summer League 2018 di Las Vegas si sono già accese e faranno bella mostra fino al prossimo 17 luglio. E la manifestazione che per molti giocatori è un banco di prova per mettersi in mostra e, quindi, per provare a strappare un contratto non solo nel Paese a stelle e strisce. Ma è importante anche per i diversi club presenti in gran massa, compresi quelli nostrani, che sperano di pescare gli atleti giusti da inserire nei propri roster. Come da consuetudine, alla rassegna estiva internazionale vengono invitati gli atleti più interessanti e futuribili per disputare camp, tornei e competizioni interne difronte agli occhi dei talent scout e allenatori provenienti da tutto il mondo e schierati in tutti e 30 i team Nba, che si sfidano per decretare la vincitrice della manifestazione. L'allenatore della Happy Casa Brindisi Francesco Vitucci fa parte del coaching staff dei Los Angeles Clippers, franchigia tra le più rinomate e importanti all'interno del panorama cestistico americano (l'head coach bian-cazzurro disputa per il secondo anno consecutivo l'evento di Las Vegas, dopo essere stato aggregato nel 2017 ai San Antonio Spurs). Una prestigiosa nomina per il tecnico biancazzurro che, in queste ore, allena, studia e analizza da vicino i migliori prospetti del basket a stelle e strisce, e non solo, guardando si attorno e tenendo sotto controllo quegli elementi che, eventualmente, potrebbero tornare utili alla causa brindisina. Giorni quindi densi di lavorio, in cui l'area tecnica della Happy Casa avrà modo di ragionare ancor di più su ciò che occorre al fine di rinforzare quanto più possibile la squadra che sarà ai nastri di partenza della massima serie edizione 2018/2019, e di cui non farà parte, tra gli altri, Donta Smith, che ha raggiunto un accordo con i francesi del Pau Orthez. Tenendo, nel frattempo, sempre d'occhio il mercato degli italiani, dal quale potrebbe giungere (a breve) significative novità. Serie B - Mercato a dir poco incandescente quello che fa registrare l'Andrea Pasca Nardo. Due, infatti, sono i colpi portati a segno dalla dirigenza granata. La guardia friulana (classe 1991) Daniele Mastrangelo, con un passato ad Udine (12,3 punti di media), San Severo (in Lega-Due), Molfetta (A Dilettanti), Trieste, Matera (A2 in entrambe le circostanze), quindi Scauri (serie B) e infine Livorno (sempre serie B) dove nell'ultima stagione ha viaggiato ad una media di 17 punti a partita in 36 minuti di utilizzo. Un mix di talento ed esperienza che fa il paio con l'arrivo del lungo Mathias Drigo. Durante la sua lunga carriera, il neo acquisto del "toro" ha vestito le maglie di Ca-salpusterlengo, Trapani, Agrigento, Rovereto, Costa Volpino, Bisceglie (dal 2013 al 2016), Palestrina (dove ha sfiorato lo sbarco in A2) e Pescara. Serie C Gold - Qui la radiazione dell'Udas Cerignola (appena retrocessa dalla serie B) apre le porte al ripescaggio del Cus Jonico Taranto (il club della città dei due mari sta perannunciare i primi due colpi in entrata) mentre a Castellaneta, dopo le riconferme del playmaker Dani Gau-diano, dell'esterno Christian Pancallo e dell'ala Giambatti- sta Moliterni, si tratta l'esterno Federico Angelini (classe 1996 scuola Aurora Brindisi, lo scorso anno a Francavilla).