La corsa in Europa di Cantù inizia dall'Ungheria Sorteggio Basketball Champions League: brianzoli contro lo Szolnoki Olaj In settembre Si giocherà il 20 e il 22 settembre. Ancora da stabilire chi affronterà il primo match in casa. La squadra che avrà la meglio affronterà la vincente del confronto fra i ciprioti del Larnaca e i belgi dell'Anversa. Nel terzo turno la qualificata sarà attesa dai lituani del Lietkabelis Avversario ungherese per la Pallacanestro Cantù nei preliminari di Basketball Champions League (20 e 22 settembre, campi ancora da stabilire) : l'urna del sorteggio di Mies ha abbinato ai brianzoli la formazione magiara dello Szolnoki Olaj. Maglia rossonera, otto scudetti vinti (l'ultimo poche settimane fa), Szolnoki Olaj è la squadra della città di Szolnok, 75mila abitanti, a 100 chilometri dalla capitale Budapest. Un abbinamento che è stato subito apprezzato da EszterUjvari, già gioca tri -ce della Comense e della Nazionale magiara e moglie del console ungherese a Milano, Jeno Csiszar. «Contiamo di essere al palazzetto per seguire la partita», ha commentato a caldo. La squadra che avrà la meglio affronterà la vincente del confronto fra i ciprioti del Larnaca e i belgi Irina Gerasimenko dell'Anversa. Nel terzo turno la qualificata sarà attesa dai lituani del Lietkabelis. Alla fine la vincente sarà inserita in un girone (esattamente il grup- po C) che comprende i tedeschi del Brose Bamberg, i francesi del Jda Digione, i greci dell'Aek Atene, gli spagnoli del Fuenlabrada, i cechi dei Cez Nymburk, gli israeliani dell'Hapoel Jerusalem e i turchi del-l'Eskisehir. Il sorteggio si è svolto ieri mattina alla "House of Basketball", quartier generale della Fiba a Mies (Svizzera). «Per la nostra società è sicuramente un grande onore partecipare a una competizione così importante - ha affermato Irina Gerasimenko, presidente del club biancoblù, subito dopo l'abbinamento - Un torneo "giovane" ma che in poco tempo ha saputo costruirsi credibilità. La speranza è quella di avanzare il più possibile per confrontarci con squadre che hanno fatto la storia del basket europeo, proprio come noi».