Un allenamento in 'trasferta' Yuelle Nel rinnovato palas di Fermignano ALLENAMENTO in trasferta per la Vitelle, che ieri pomeriggio ha lavorato sul parquet del nuovo palazzo dello sport di Fermignano. L'OCCASIONE è stata l'inaugurazione della rinnovata struttura e la presentazione del Fermignano Basket, che quest'anno farà il suo ingresso in serie C. Interventi che si sono resi necessari proprio per il salto di categoria: è stato rifatto il campo da gioco per renderlo idoneo alla promozione ottenuta dalla squadra inoltre si è intervenuti nella parte termica, nella sicurezza, nell'anti incendio e spogliatoi per un totale di 220mila euro. A partire dalle 17, la squadra di coach Galli ha svolto un allenamento di circa due ore davanti a quasi 200 tifosi intervenuti dai comuni limitrofi. Al termine della sessione, una mi- ni invasione di campo: una decina di bambini hanno potuto incontrare i giocatori della Vuelle, scattando qualche foto e facendosi autografare le magliette. Complessivamente è stato un pomeriggio ricco di emozioni, culminato con la presentazione del nuovo roster di casa e il taglio del nastro alla presenza del ds biancorosso Stefano Cioppi, il responsabile della Pallacanestro Fermignano Daniele Arduini, l'assessore allo Sport Fiorella Paolini e il sindaco Emanuele Feduzi. «Quello appena realizzato - spiega Arduini - è un progetto importante non solo a parole ma anche nei fatti. Una garanzia a livello sociale e giovanile che coinvolge le realtà del territorio. Per questo ringrazio tutta la dirigenza biancorossa». Il rapporto che c'è tra Victoria Libertas Pe- saro e Pallacanestro Fermignano è quello di un legame molto saldo, scritto nero su bianco che si ritrova anche in «Eticamente in Gioco»: il patto stretto tra le principali società giovanili del territorio di cui ne fanno parte anche Acqualagna, Carpegna, Fossombrone, Sant'Angelo in Vado, Urbania e Urbino. È UN VERO e proprio regolamento di intenti, sottoscritto dalle realtà dell'entroterra che si impegnano a rispettare alcune linee guida come la correttezza e rispetto, la tutela dei ragazzi, tecnici e attività tecniche (che prevede anche lo scambio di allenamenti in un palazzo dell'entroterra) e attività promozionali. Nella foto: il taglio del nastro (Foto Vuelle) Monica Generali