BASKET EUROLEGA, QUINTO ROUND SERIE A: LA CAPOLISTA ARMANI EXCHANGE MILANO DOMANI SERA GIOCHERÀ SUL CAMPO DELLA FIAT TORINO DI COACH BROWN (CHE TORNA IN PANCHINA) L'Olimpia ci ha preso gusto, ma che fatica Al Forum La squadra di Pianigiani domina, poi spreca tutto, a 1 secondo dalla fine però ci pensa James Olimpia Efes (24-17; 43-35; 68-54) MILANO: Della Valle ne, James 15, Micov 14, Gudai-tis 13, Bertans 8, Fontec-chio ne, Tarczewski 8, Kuz-minskas 7, Cincarini 5, Burns ne, Brooks 3, Jer-rells 3. Ali. Pianigiani ISTANBUL: Larkin 9, Beaubois 9, Balbay, Bir-sen ne, Motum, Moerman 23, Tuncer ne, Pleiss 10, Micie 15, Anderson 6, Dun-ston 8, Simon. Ali. Ata-man Note. Tiri da 2 MI 16/37 El 27/50 Tiri da 3 MI 10/34 El 6/17 Tiri liberi MI 19/24 El 8/12 Rimbalzi MI 41 (Gu-daitis IDEI 42 (Micie 7) Assist MI 16 (James 6) El 10 (Micie 4) Sandro Pugliese ¦ Milano CHI PENSA che i"deja-vu" non esistono si dovrà ricredere se avrà visto quello che è successo al Forum di Assa-go nella sfida vinta dall'AX Milano contro l'Efes Istanbul per 81-80. Lo stesso punteggio del successo di settimana scorsa contro il Khimki, ottenuto praticamente nello stesso modo: ultima azione sotto 78-80, James decide di tirare da 3 per vincere e a -1" dalla fine fa impazzire di gioia i 10.000 tifosi biancorossi. Cambia solo la modalità (con i russi subì fallo e fece 3/3 da 3). E' ormai sempre più chiaro che il matrimonio tra James e l'Olimpia vede reciproca fiducia perchè anche in una serata maledetta in cui il play ha un allucinante 2/18 al tiro (fino a quel momento), rimane in campo 35 minuti praticamente consecutivi. Così arriva la magia dell'ultimo minuto in cui l'americano si dimentica di tutto e prima appoggia il 78-78, poi vince la partita 81-80 con una personalità devastante. Tutto il resto passa davvero in secondo piano, come un'Olimpia che aveva giocato proprio ben fino al 30' scappando fino al +14 con Micov in versione computer (14 punti e 5 assist) e Gudaitis guerriero, rimanendo in vantaggio per tutti i primi 38' e risalendo dal burrone all'ultimo secondo. Una partenza così nell'Eurolega moderna l'Olimpia Milano non l'ha mai fatta, con 4 vittorie in 5 partite e giovedì al Forum arriva la corazzata CSKA Mosca ancora imbattuta.