IL DOPOGARA «Perfetti per 35 minuti superficiali nel finale» In sala stampa Matteo Praticò; «La differenza canestri era importante, dobbiamo restare sempre concentrati» Raffaele Baldini Lorenzo Gatto/Trieste In sala stampa si presenta Matteo Praticò per commentare la netta vittoria dell'Alma Trieste contro Pistoia: «Bisogna dividere la valutazione del match, i primi 35 minuti con una partita perfetta giocata, sbagliando poche scelte e avendo idee giuste, sia in attacco che in difesa. Poi gli ultimi cinque minuti - osserva ancora il vice di Eugenio Dal-masson - in cui una squadra che vuole essere matura non può esprimere una pallacanestro così superficiale. Situazioni del genere si possono pagare in futuro. Ricordiamoci poi che la differenza canestri era importante, il 4-17 di parziale finale non può soddisfarci. Dobbiamo restare concentrati per finire il lavoro, per diventare più squadra». Continua nella sua analisi Praticò: «Hrvoje Peric sta trovando pace a livello fisico e lo ha dimostrato, Ojars Silins è un giocatore equilibrato che non ha bisogno di grandi cose per mettersi in ritmo ma di avere la palla in mano; ha giocato per la pri- ma volta da "3" e molto bene. Permettetemi una chiosa su Daniele Cavaliero: ha fatto una delle migliori partite a Trieste difendendo su Dominique Johnson alla grande, non guardate lo scout». Rileva ancora Matteo Praticò: «Le avversarie avevano trovato con Pistoia buoni dividendi con i rimbalzi in attacco, abbiamo studiato anche noi il modo di far male su quell'aspetto e ci siamo riusciti, soprattutto all'avvio. Pistoia ha sbagliato tanto, ma noi in 35 minuti abbiamo limitato un attacco che comunque poteva essere pericoloso». Stato d'animo contrapposto, per il tecnico di Pistoia Alessandro Ramagli, che analizza con grande lucidità la sfida appena conclusa. «Serviva un altro livello di energia- sottolinea il coach toscano- e un altro grado di rotazioni per tenere testa all'Alma su un campo come questo. Già nel primo quarto, dopo i primi cambi, siamo andati in difficoltà non riuscendo a reggere il ritmo di una Trieste partita forte». Una sconfitta, la quinta consecutiva in questo diffìcile inizio di stagione, che mette in discussione il lavoro di questi primi mesi della stagione. «Non ci nascondiamo dietro un dito - continua Ramagli - nella consapevolezza che tutti siamo chiamati a dare risposte e Elogi a Cavaliero: «Grande difesa» Ramagli non nasconde la delusione tutti siamo in discussione in questo difficile inizio. Non lo faccio io, non devono farlo neppure i giocatori». Parlando di classifica, l'altra squadra ancora a zero punti, la Dolomiti Energia Trento, ha annunciato che farà presto ricorso al mercato. Succederà anche a Pistoia? «La società - puntualizza Ramagli - conosce la situazione ed è pronta a fare il possibile per uscire da questa situazione di crisi. Il tutto, ovviamente, compatibilmente con le esigenze di bilancio». ? BVNC NO ALCUNI DIRiTTi RISERVATI Matteo Praticò ed Eugenio Dalmasson Una schiacciata di William Mosley Foto Francesco Bruni