BRESCIA: Hamilton 15, Abass 6, Vitali 4, Beverly 11, Moss 9, Alien 10, La-quintana 9, Mika 4, Zeri-ni.Ceron 7, Sacchetti 9, Caroli. Ali: Diana. PESARO: Blackmon 35, McCree 9, Artis 13, Murray 4, Mockevicius 15, Ancellotti, Monaldi 2, Shashkov, Zanotti 3, Conti, Bonci, Giunta. Ali: Galli. Note. Tiri da 2: Brescia 25/41, Pesaro 19/37. Tiri da 3: Brescia 7/27, Pesaro 9/23. Tiri liberi: Brescia 13/21, Pesaro 16/25. Rimbalzi: Brescia 34, Pesaro 30. Assist: Brescia 21, Pesaro 16. Al PalaLeonessa Pesaro superata nel finale Brescia rialza la testa Brescia TORNA alla vittoria la Germani Brescia. La formazione di Diana supera Pesaro per 84-81 e conquista il secondo successo in campionato dopo quello contro Reggio Emilia alla seconda giornata. Primo quarto completamente da dimenticare per la Germani: i ragazzi di Diana non vedono il canestro mentre dall'altra parte Blackmon infierisce sulla retina di casa infilando 14 punti pesantissimi. Chiusa la prima frazione sotto di 10 punti, la Leonessa si sveglia nel secondo quarto. La formazione di casa con Laquintana, Moss e Sacchetti alza le proprie percentuali di tiro e con un parziale di 33-17 ribalta il risultato andando al riposo lungo avanti di 6. Dopo l'intervallo la Germani sembra potere gestire il vantaggio e ottenere la vittoria, ma Pesaro è tutt'altro che arrendevole e riesce sempre a rintuzzare le fughe in avanti della formazione di Diana. L'ultimo quarto si apre con Brescia avanti 65-63 e per tutti gli ultimi dieci minuti le due squadre si sorpassano e controsorpassano. Decisivo è l'ultimo minuto: Hamilton da tre rompe l'equilibrio portando Brescia sull'81-78 e Brescia riesce con i denti a tenere il piccolo vantaggio fino alla fine. Paolo Cittadini