Al PalaPentassuglia Una spenta Red October si arrende a Brindisi Brindisi Cantù 22-5,43-33, 66-43 PARZIALI: 22-5, 19-28; 23-10, 12-16. Da 2: B: 22-47; C 18-41. da 3: B 5-24; C 4-19. Liberi: B 17-23; C 11-13. BRINDISI: Banks 13, Rush 11, Gaffney 2, Zanelli 2, Orlandino n.e., Moraschini 7, Clark 24, Cazzolato, Wojciechowski 3, Chap-pell 6, Taddeo n.e., Bro-wn 8. Ali. Vitucci. CANTÙ: Gaines 13, Mitchell 10, Blakes4, Udanoh 5, Baparapè n.e., Parrillo n.e., Davis 2, Tassone 2, Pappalardo n.e., Quaglia, Jefferson 23, Taver-nari. Ali. Pashutin. Arbitri: Lanzarini, Borgo e Giovannetti Brindisi SI FERMA a quota tre la striscia di successi consecutivi della Red October Cantù (ancora priva dell'infortunato Parrillo), con la formazione guidata da coach Pashutin costretta a sventolare bandiera bianca in Puglia,sconfitta dalla Happy Casa Brindisi che intasca i due punti chiudendo 76-59. Gli ospiti, di fatto, non sono mai in partita e dopo l'avvio da 9-0 per Brindisi la gara è tutta in salita per la Red October che tira malissimo dal campo e che in un attimo si trova addirittura a -22 (33-11 al 15'). Jefferson {nella foto) e Gaines ci provano, ma Clark e tutta Brindisi rullano senza pietà gli ospiti che non riescono ad andare più in là del -10 di metà partita. Roberto Nardella