Cantù mai in partita Brìndisi scappa via e resta in controllo La sfida che non c'è. Il parziale di 22-5 del primo quarto determina sin da subito l'esito conclusivo della gara GIOVANNI VONGHIA BRINDISI HAPPY CASA BRINDISI 76 RED OCTOBER CANTÙ 59 HAPPY CASA: Orlandino ne, Moraschini 9, Rush 11, Brown8,Zanelli 2, Chappell 6, Wojciechowski 3, Banks 13, Cazzolato, Clark24,Gaffney2,Taddeone.AII.Vitucci REDOCTOBER:Jefferson23,Mitchell10, Blakes 4,Tassone2, Quaglia, Davis 2, Pappalardo ne.Tavernari, Parrillo ne, Bapa-rapène,Caines13,Udanoh5.AII.Pashutin ARBITRI: Lanzarini, Borgo, Ciovannetti NOTE-Parziali: 22-5,21-28,23-10,12-16. Brindisi:23/48da2,5/24da3,17/23tl,rd 31,ro13.Cantù:18/41 da 2,4/19da 3,11/13 ti, rd 32, ro 9. Nessun uscito per 5 falli. Spettatori 3000 circa Una serata storta può capitare a tutti. Cantù si gioca il j olly al termine di una trasferta, in terra brindisina, nera come la notte. Biancoblù al tappeto già al IO', dopo un'incredibile serie di tiri gettati al vento, occasioni perse e palle sparacchiate verso un improbabile canestro avversario. Minuti imbarazzanti Nel primo quarto si è visto di tutto tra occasioni sprecate, non gioco, impossibilità nell'at-taccare la difesa compatta di Brindisi, difficoltà nel risolvere la situazione da fuori, da dentro, nel pitturato, difficoltà an- che nel trovare soluzioni estemporanee che risolvessero (in parte ovviamente) il problema in attacco. In difesa la squadra non ha tenuto come avrebbe dovuto e, la risultanza, è stato un 22-5 imbarazzante, una differenza netta su cui Brindisi ha giocato la partita negli altri tre quarti. I canturini, dati per morti, si sono svegliati dopo 15' di nulla ratificati da un 31-11 imbarazzante per chi lo ha procurato e per chi lo subiva. Brindisi vola, Cantù non riesce a fare nulla di quanto si era ripromessa alla vigilia. Zero di zero. L'illusione Nonostante questo, dal 15' al 20' arrivano delle avvisaglie positive. Gaines e Udanoh che piazzano un mini parziale (34-21), Cantù che, sia pur a fatica, rialza fuori la testa dal sacco, un tecnico affrettato a Vitucci, la tripla di Clark vanificata dal bel ¦ I brianzoli ci hanno provato nel 2° quarti) ma la reazione non è durata a lungo I Dopo tre successi consecutivi la Red October si era forse illusa che fosse più facile finale canturino che ha comportato il 41-32. Squadra sotto la doppia cifra di differenza? Nessuno credeva ai propri occhi all'intervallo lungo e in effetti, il terzo quarto ha dimostrato, qualora ci fosse stato bisogno, che Cantù non c'era. I brianzoli, infatti, sprofondano subito negli stessi errori del primo quarto e pur segnando il doppio dei punti (10 rispetto ai 5, in 10') la sostanza non cambia. Cantù sprofonda, Brindisi scatta. Clark è un fenomeno, i pugliesi si riprendono la doppia cifra con una difesa perfetta e continuano sullaf al-sariga, i lombardi si barcamenano ma restano sempre a -15 (58-43) in un contesto a loro sfavorevole. Una passeggiata di salute Si fa sentire il pubblico del Pala-Pentassuglia, Clark e Banks fanno il resto. Il terzo quarto si chiude sul 64-43, punteggio che la dice tutta sugli ultimi 10' in cui se non c'è garbage time poco ci manca. Cantù non ha il guizzo ed il 68-56 è puramente casuale. Brindisi si distende in tutta tranquillità andando a chiudere senza nessun problema. Morale: per Brindisi una pas- seggiata di salute con Zanelli che va anche a canestro dopo essere entrato, per Cantù, invece, assai poco da salvare in un contesto disastroso. Questa volta Tony Mitchell, al pari peraltro di tanti altri suoi compagni, ha dato la schiena alla partita Le pagelle 65 ILMIGUORE JEFFERSON JEFFERSON 6.5 Qualche buona giocata, mezzo voto in più per la doppia doppia (punti e rimbalzi) ma per il resto anche lui è protagonista negativodi una partita che sarebbe potuta andare diversamente. Invece non bastano i 23 punti per d ire che è stata positiva. Certo è uno che trascina, ma in questa situazione c'era veramente poco da trascinare MITCHELL5+ Chiude con 1/6 da 2,10 rimbalzi,7 palle perse ed una d if f usa sensazione che, soprattutto in difesa, il suo contributo sarebbe dovuto essere d ifferente. Può accadere una serata no, per carità, la doppiadoppia (punti-rimbalzi) lo fa arrivare quasi alla sufficienza. Certo, purtroppo, ben altra prestazione rispettoalla domenica precedente BLAKES5- Partita negativa con tiri sbagliati ed un contributo, in termini di punti, assai scarso per la serata. Cerca di organizzare il gioco ma la sua presenza in campo sembra impalpabile. Anche lui può dare di più TASS0NE5.5 Cerca di metterci cuore e mestiere ma al di lèdi 4 rimbalzi non va. Anche lui in difesa non è certo una roccia ed i brindisini ne approfittano QUAGLIA 5 Cerca di aiutare nel suo pitturato, ingaggia una lotta con gli avversari nei 10' in cui, complessivamente, resta in campo.Tuttavia viene letteralmente soverchiato dalle preponderanti forze nemiche e finisce anche lui per perdere la bussola DAVIS 5- Serata negativa indifesa ed inattacco. Complessivamente il suo aiuto alla causa è molto modesto. Non riesce ad elevarsi e subisce anche due stoppate CAINES5+ Tanti errori da tre, tante palle perse (6) in un contesto che non raggiunge la sufficienza perché la valutazione è ovviamente negativa. Può e sa fare molto meglio di quello che ha fatto ieri sera UDAN0H5 Per un giocatore delsuo calibro chiudere 32' con soli 5 punti ma, nel complesso, con una prestazione difensiva tutta da verificare, è, ovviamente, un punto negativo. Per alcuni minuti sembra che in campo non ci sia proprio (G.Von.) 'JLiUlIrà Maurizio Tassone ha cercato almeno di metterci il cuore