BASKET SERIE A MILANO E VENEZIA IMBATTUTE L'AZZURRO PERFETTO AL TIRO CONTRO LA VIRTUS I DUE REGISTI LANCIANO CREMONA E BRESCIA REGGIO RIPARTE CON I RAGAZZI DI CASA NOSTRA Squadra P.ti PF PS E' Tonut il simbolo dell'Italia che vince Domenica tricolore: bene Ruzzier e La quintana Bologna UN MESE di campionato e si è già scoperto l'assassino: difficile scappare da una finale Milano-Venezia. Più profonde, più ricche di qualità, più organizzate del resto della compagnia. Volendo, i lagunari sono anche più italiani, perché nel quintetto che spazza via la Virtus ci sono spesso quattro dei nostri e uno straniero: più di tutti brilla Stefano Tonut {nella foto Ciamilb, 21 punti con 8/10 al tiro e 3 assist in 22'), il ritorno dell'anno, ma anche l'azzurro Biligha (12 e 3 rimbalzi in 19') fa il suo. Umana Reyer Venezia AX Milano Vanoli Cremona Banco Sassari Sidigas Avellino Happy Casa Brindisi Openjobmetis Varese Red October Cantù Fiat Torino Virtus Segafredo Bologna Germani Brescia Alma Trieste Grissin Bon Reggio Emilia VL Pesaro Dolomiti Energia Trento Oriora Pistoia 451 488 441 407 463 430 380 421 412 408 407 414 418 381 392 382 345 407 422 391 417 399 376 420 424 444 408 421 427 443 478 473 Risultati Alma Trieste-Oriora Pistoia 94-79 Fiat Torino-M Milano 71-93 Germani Brescia-VL Pesaro 81-81 Grissin Bon Reggio Emilia-Openjobmetis Varese 74-68 Happy Casa Brindisi-Red October Cantù 71-59 Sidigas Avellino-Dolomiti Energia Trento 110-72 Umana Reyer Venezia-Virtus Segafredo Bologna 91-75 Vanoli Cremona-Banco Sassari 80-73 Prossimo Turno AXMilano-Grissin Bon Reggio Emilia Banco Sassari-Umana Reyer Venezia Dolomiti Energia Trento-Germani Brescia Fiat Torino-Happy Casa Brindisi Openjobmetis Varese-SidigasAvellino Oriora Pistoia-Vanoli Cremona Virtus Segafredo Bologna-Red October Cantù VL Pesaro-Alma Trieste CHE GLI ITALIANI usino bene il tempo a loro concesso lo scopre Reggio Emilia, che dai suoi cinque spreme in tutto 28 punti, con un buon Cervi (8 e 2 rimbalzi nei 23 giocati prima di infortunarsi) e un utile Mussini, tornato a vedere il campo (6 in 14' con due triple). Discorso che vale anche per Brescia: con Pesaro il segno lo lasciano l'ex Ceron (7 e 4 rimbalzi in 14') e il regista Laquintana (9 e 3 assist in 15'). E pure per Cremona, che usa Ruzzier (15 e 3 rimbalzi in 20') per respingere Sassari e il solito Polonara (15 e 5 rimbalzi in 19'). Vale anche per Avellino, che nel monologo sull'irriconoscibile Trento (5 ko in 5 gare con Buscaglia in bilico) ne approfitta per dare 9 minuti al bimbo Sabatino, classe 2000, che gentilmente ricambia (6 punti con due triple). a. cos. 5 RIPRODUZIONE RISERVATA