Le interviste A Trieste la solita solfa: «Non dobbiamo farci condizionare dal punteggio mostrato sul tabellone» Ramagli rischia? «Sono sempre in discussione» CI SAREMMO aspettati ben di più. E non solo dal punto di vista del gioco, dell'atteggiamento e magari anche del risultato della squadra, ma anche da parte di coach Alessandro Ramagli. Dopo l'ennesima sconfitta pesante, diciamo pure dopo un'altra bruta figura, continuare a battere il tasto che la squadra quando va sotto si demoralizza guardando il tabellone invece di continuare a giocare inizia a reggere poco come scusa. A TRIESTE così come le altre volte la partita è durata cinque minuti dopo è stato un calvario con gli avversari che hanno fatto ciò che gli è parso in tutte le zone del campo. «Possiamo essere funzionali - dice Ramagli - ma dobbiamo provarci altrimenti diventa inutile avere le possibilità e non sfruttarle. Per riuscirsi dobbiamo smettere quando andiamo sotto di perdere di vista le cose che servono per rimanere attaccati al match. Dobbiamo essere costanti in difesa e in attacco e non condizionati dal punteggio che recita il tabellone». LA SOLITA solfa che ormai è diventata un tormentone. Ma la domanda è se Ramagli si senta o meno in discussione dopo un'altra prestazione del genere. «Mi sento in discussione ogni lunedì - afferma il coach biancorosso - ogni volta che finisce una partita si mette in discussione quello che è stato fatto. Per essere esigenti bisogna sempre mettersi in discussione ed io sono molto esigente. Nel caso della gara di oggi avremmo avuto bisogno di energia che non è arrivata ed è arrivato invece il parziale che ci ha troncato le gambe. Noi in questo momento non siamo perfetti né con i primi cinque, né con i secondi cinque, ma questo fa parte di un processo di costruzione della squadra». TUTTO VERO, ma la classifica dice che Pistoia è ancora ferma al palo dopo cinque partite e appare evidente che qualcosa vada fatto per invertire questa tendenza negativa, magari pensando al mercato. «Le partite che abbiamo giocato hanno dato delle risposte - afferma Ramagli - A metà settimana c'è stata una conferenza stampa della società dove erano presenti il presidente, il vice presidente e il responsabile dell'area tecnica e hanno detto che si aspettano di più da noi, così come anche noi ci aspettiamo di più da noi stessi, e che tengono gli occhi aperti sul mercato e che se ci fosse l'opportunità per intervenire sarebbero pronti a farlo ovviamente tenendo conto del budget a disposizione». Maurizio Innocenti BASKET Serie A Alma Trieste - OriOra Pistoia 96-79 Fiat Torino-Armani Milano 71-93 Germani Brescia - VL Pesaro 84-81 Reggio Emilia - Openjobmetis Varese 74-68 Happy Casa Brindisi-Cantù 76-59 Sidigas Avellino-Trento 110-72 Umana Reyer Venezia -V. Bologna 94-75 Vanoli Cremona - Sassari 80-73 Prossimo turno Armani Milano - Grissin Bon Reggio Emilia; Banco di Sardegna Sassari - Umana Reyer Venezia; Trento - Germani Brescia; Fiat Torino - Happy Casa Brindisi; Openjobmetis Varese -Sidigas Avellino; OriOra Pistoia -Vanoli Cremona; Segafredo Virtus Bologna - Red October Cantù; VL Pesaro - Alma Trieste BRUTTO MOMENTO Dalle parole di coach Ramagli niente di veramente nuovo. La squadra pare incapace di reagire