Scegliamo i "campioni" del fair play A Sassari la consegna dei "Mediterranea Award": si potrà votare la storia più bella con un clic sul sito della Nuova » SASSARI Un premio per chi non è necessariamente un vincente ma è sicuramente un campione. L'appuntamento è per il 15 dicembre nel teatro comunale di Sassari che farà da cornice alla consegna dei "Mediterranea fair play Award". Sul palco una serie di personaggi (sportivi e non) che si sono distinti per correttezza e buon senso. L'iniziativa è promossa dal vice presidente nazionale del Comitato nazionale italiano Fair play, il sassarese Franco Cassano. I premi verranno assegnati a personaggi che si sono dati da fare nel favorire o sostenere «atti e azioni all' insegna dei valori del fair play». I settori individuati sono diversi (sport, impresa, istituzioni, solidarietà sociale e spettacolo), i premi in palio quattro. Si comincerà con il Premio La Nuova Sardegna, che sarà attribuito al protagonista di un episodio positivo raccontato gli ultimi mesi dal nostto giornale. Si continuerà con il premio "Giovanni Cherchi" destinato a un dirigente sportivo distintosi particolarmente per il fair play e intitolato al dirigente della Dinamo Banco di Sardegna prematuramente scomparso; il "Premio Mauro Piredda" andrà a un giornalista che si sia occupato di storie di fair play mentre il premio del Comitato Nazionale Fair Play sarà conse- gnato a un sardo che si sia particolarmente distinto in campo nazionale o internazionale. Per quanto riguarda il premio La Nuova Sardegna la scelta del vincitore è affidata ai lettori che potranno esprimersi attraverso un sondaggio sul sito internet del giornale. Per questo chiediamo il vostro aiuto. Abbiamo individuato una decina di storie che riteniamo meritino di essere premiate e che spiegano bene la filosofia dell'iniziativa. Pubblicheremo sul sito i link degli articoli così come sono usciti sul giornale e vi chiediamo di votarne uno. Ricorderemo le storie e i personaggi anche sul giornale cartaceo ma il voto saràpossibile solo sul web e solo una volta. Il referendum resterà aperto per un mese, poi tireremo le somme. L'iniziativa sarà presentata (con le storie già individuate e quelle che si aggiungeranno nelle prossime ore) in una conferenza stampa che si terrà nella sede della Nuova Sardegna. La consegna dei premi avverrà il 15 dicembre al termine di una serata di musica e solidarietà organizzata in memoria di Matteo Ghisu con l'obiettivo di raccogliere fondi da destinare all'Associazione "Amici di Gianni Brundu" una onlus che si sta occupando della creazione di un hospice diffuso per malati terminali della zona di bassan. Alla serata hanno già dato la loro adesione di Tazenda, i Doc Sound, Baz, Moses Con-cas e tanti altri protagonisti del mondo dello spettacolo e dello sport da sempre sensibili al tema del fair play e della solidarietà. «Insegnamo il fair play -spiegano gli organizzatori del premio - perchè la lealtà, la sincerità e l'onestà sono valori che non perdono valore col tempo e che sono alla base di una corretta pratica sportiva e, più in generale, nella vita di tutti i giorni. E' importante spiegare ai bambini è che il gioco non è una finzione e una bugia, ma una bellissima invenzione. Una piacevole realtà resa possibile dal rispetto delle regole e dall'accordo tra le parti. Un gioco che ha senso solo se si rispettano le norme e si pratica in maniera leale. La teoria del fair play sostiene che, se educhiamo tenacemente i ragazzi alla lealtà nello sport, li educhiamo anche a giocare lealmente nella vita, a rispettale non solo il regolamento ma l'avversario, insomma li educhiamo alla democrazia, garanzia di civiltà. Ragazzi cresciuti così non potranno mai vendere una gaia o ricorrere al doping per migliorare le proprie prestazioni. E gli episodi che segnaleremo attraverso la Nuova Sardegna possono diventare degli esempi preziosi». Una foto che spiega bene il concetto di fair play: Brian Sacchetti consola un avversario sconfitto Franco Cassano Un mese per raccontare personaggi ed episodi che si sono distinti per correttezza e lealtà La premiazione a metà dicembre al teatro comunale