Basket, FIBA Europe Cup IL tecnico: «Per noi è una partita importante» Brescia c'è Monaco. Diana: «Siamo pronti» Brescia UNA BOCCATA di ossigeno è arrivata domenica dopo la vittoria in volata contro Pesaro in campionato. Ora la Germani va a caccia del secondo successo in Europa, sarebbe il primo in trasferta, sfidando a Montecarlo (palla a due alle 19.45) i padroni di casa del Monaco nella prima giornata di ritomo della fase a giorni della EuroCup. Brescia è ferma a una sola vittoria, in casa contro i serbi della Stella Rossa di Belgrado, e se vuole giocarsi la qualificazione al turno successivo deve provare a inanellare una serie di vittorie a partire da questa sera. «Ci apprestiamo a disputare una partita importante, contro una squadra che finora ha COACH Andrea Diana, Brescia dimostrato di essere la più forte del nostro girone assieme alla Stella Rossa - spiega Andrea Diana, il tecnico di Brescia -. Monaco è una squadra che costruita per vincere l'Eurocup: ha esterni molto rapidi, Hummer e Jones sono molto pericolosi in avvicinamento a canestro e Kikanovic, oltre a garantire molti punti, è un po' il playmaker aggiunto della squadra». L'allenatore livornese della Germani ha le idee chiare su come provare a fermare gli avversari. «L'obiettivo è quello di aggredirli e imporre la nostra fisicità, cercando di limitare le palle perse». Per Diana la gara non sarebbe così decisiva. «Sarebbero punti pesanti ed è innegabile - ammette -Ma non è ancora una partita decisiva di quelle da dentro o fuori». Sbancare Montecarlo darebbe comunque un bello slancio. «L'impatto iniziale sarà davvero importante - chiosa il capo allenatore della Germani - Quando siamo stati solidi in difesa, abbiamo sempre ottenuto grandi parziali». P.C.