Sacripanti «E' difficile vincere all'ultimo minuto contro formazioni talentuose» «Abbiamo battuto una grande squadra» Istanbul CINQUE PARTITE e cinque vit-torssun allenatore potrebbe chiedere di meglio alla propria squadra, soprattutto se è stata completamente rivoluzionata, arrivando anche dal pesante passivo rimediato a Venezia. «Sono molto contento - ha spiegato il coach bianconero Pino Sacripanti al termine della gara con il Besiktas (nella foto Ciamillo) - come dico sempre ogni partita in Europa non è facile soprattutto quando giochi fuori casa. Abbiamo vinto su un campo diffìcile, contro una grande squadra. E' difficile vincere le partite all'ultimo minuto contro squadre che hanno giocatori di talento come Ri-ch, Buva o Gibson, ma abbiamo giocato per 40 minuti la nostra pallacanestro pur con qualche alto e basso e siamo riusciti a vincere la quinta partita di fila in Europa». Il microfono passa poi al playmaker Tony Taylor, il miglior marcatore della sua squadra, che con questa prestazione si scrolla dalle spalle la sensazione di essere entrato in una fase di calo sul piano della condizione fìsica. Il diesse Martelli «E' un' impresa che ci dà benzina per affrontare domenica Cantù Soddisfatto di questo gruppo» «Come squadra volevamo fare una buona partita per dimostrare quello che sappiamo fare, e penso che ci siamo riusciti. Abbiamo mosso la palla e giocato in velocità e anche se abbiamo commesso degli errori, siamo stati bravi nel non fermarci continuando a giocare». L'ultimo ad intervenire è stato il direttore sportivo Marco Martel- li, il dirigente che ha assistito Sacripanti nel costruire questo gruppo. «E' stata una partita di grande carattere e una vittoria che, per il contributo che abbiamo avuto da ogni singolo giocatore, ci dà un pieno di fiducia in vista della partita di domenica con Cantù. Con questa vittoria siamo 5-0 in Cham-pions League: per un gruppo così nuovo, in una competizione e un girone di qualità, è senza dubbio un dato che ci dà prospettiva e soddisfazione». DOMENICA contro i brianzoli non ci sarà Kelvin Martin. Ieri l'ala bianconera ha completo gli accertamenti sanitari del caso ed è emerso che vi è una lesione di secondo grado a carico del muscolo semimembranoso della coscia sinistra. Il giocatore ha già iniziato il percorso riabilitativo disegnato dallo staff medico e per quanto riguarda la prognosi sono state confermate le indiscrezioni che parlavano di tre, o addirittura 4 settimane. In ogni il club non sembra intenzionato ad intervenire sul mercato. © RIPRODUZIONE RISERVATA